Redazione

Il Giro fa 90 legando la propria campagna promozionale a un immagine (realizzata da La Fonderia sotto la direzione creativa di Mario Cucchi e Marco Corbani) elegante e intrigante, fusione di simbolismo e di emozione palpitante, di passione e di “italianità”.

Nuova è la simbologia, in cui il lettering della scritta “Giro d’Italia” richiama la testata della Gazzetta sormontata da una riga tricolore, con al centro un ciclista stilizzato rappresentato da una grande G rosa. Nuovo è l’aspetto della maglia rosa, che quest’anno riflette gli accenti e le tonalità de L’energia del Giro, opera di Antonio Tamburro, che ritrae un corridore proteso in discesa.

L’opera di Tamburro fa seguito a quelle di Emilio Tadini (2001, La Fiaba del Giro), Concetto Pozzati (2002, La Tribù del Giro), Ugo Nespolo (2003, Il rosa della maglia), Marc Kostabi (2004, Il fuoco del Giro), Marco Lodola (2005, CapoGiro) e Lucio Del Pezzo (2006, Scatto al traguardo).

Rinnovato in funzione della grafica della Gazzetta on line è anche il sito dedicato www.giroditalia.it, che dà ampio spazio alla community del ciclismo per dare vita – giorno per giorno – a una sorta di forum multimediale. Attivo in cinque lingue (inglese, francese, tedesco, spagnolo e italiano), fornirà la cronaca della corsa in tempo reale, con filmati, interviste audio e video, aumentate capacità di navigazione e maggior ricchezza d’informazioni, annotazioni e curiosità.

Nuova anche la “voce” ufficiale della corsa, Radio 105, media partner forte di un pubblico molto vasto (quasi 11 milioni nei sette giorni). E a proposito di “colonna sonora”, la sigla del Giro 2007 si intitola Silenziosa velocità e reca la firma prestigiosa di Paolo Conte, già autore di un indimenticabile brano dedicato a Gino Bartali.

Un evento come il Giro ha inevitabili risvolti commerciali e per la 90a edizione Rcs Sport e Rcs Pubblicità hanno raggiunto importanti intese con alcuni grandi marchi: Ferrero (con Estathé da oltre un decennio sponsor della maglia rosa), I Monopoli di Stato (con “Gioco Sicuro” presenti sulla maglia ciclamino), Banca Mediolanum (ancora una volta legata alla maglia verde del Gpm), Weber (che contribuisce a riportare in gruppo la maglia bianca riservata ai giovani), Skoda (fornitrice delle 126 vetture ufficiali) e Parmigiano Reggiano.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi