Redazione

Il derby della Madonnina ha avuto un prologo inatteso e inedito “sotto” la Madonnina. Alla vigilia della super-sfida i capitani di Inter e Milan, Javier Zanetti e Paolo Maldini (poi assente dal match per infortunio), hanno fatto visita in Arcivescovado al cardinale Tettamanzi, accompagnati dal direttore della Gazzetta dello Sport Antonio Di Rosa.

L’Arcivescovo ha voluto mantenersi neutrale, badando a citare una volta prima l’Inter e una volta prima il Milan. Poi ha ricordato i suoi trascorsi di portiere in Seminario: «Se si prendeva gol, si dava la colpa ai difensori…». «È proprio così», ha confermato Maldini.

Il Cardinale ha voluto anche togliersi qualche curiosità: «Che cosa pensate nei momenti decisivi?», ha chiesto. «L’istinto è fondamentale», ha risposto Zanetti e Maldini si è detto d’accordo, aggiungendo: «Con gli anni, ho imparato ad accettare serenamente le sconfitte, anche se logicamente mi piace vincere».

L’incontro si è concluso con gli auguri super partes dell’Arcivescovo e con il dono a lui delle rispettive maglie: la nerazzurra numero 4 e la rossonera numero 3, entrambe “griffate” Tettamanzi. [m.c.]

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi