Al Palalbani in palio i titoli junior, femminili e senior

Carlo ROSSI
Redazione

A partire dal 29 giugno si terranno presso il Palalbani di Varese i Campionati del mondo di hockey in linea (cioè con pattini rollerblade). Il programma prevede i Mondiali junior (under 20) e femminili dal 29 giugno al 5 luglio e il Mondiale senior dal 6 al 12 luglio.
In pista 16 rappresentative nazionali suddivise in 4 gironi: nei primi due sono raggruppate le 8 migliori squadre, negli altri 2 le rappresentative che hanno chiuso il Mondiale dell’anno scorso dal 9° al 16° posto. La nostra nazionale, quinta ai mondiali di Duesseldorf del 2008, è inserita nel girone A con i campioni del mondo in carica degli Stati Uniti, la Svizzera (argento due anni fa a Bilbao) e la Gran Bretagna.
Nato in Nord America all’inizio degli anni Novanta e approdato qualche anno più tardi in Italia con l’affermarsi dei rollerblade, questo tipo di hockey ricorda molto da vicino quello su ghiaccio, anche se ci sono differenze sostanziali. I giocatori sono 5 (4 in movimento e il portiere) e la partita si svolge su due tempi di 20 minuti effettivi. Sono vietate le “cariche” in balaustra e si gioca con un disco di dimensioni e peso simili a quello che si usa sul ghiaccio, ma dotato di microsfere che ne consentono la scorrevolezza anche su superfici ruvide come il cemento (ma si può giocare anche su campi in parquet e piastrelle). I giocatori possono essere sostituiti in qualsiasi momento, gli arbitri sono 2 e possono infliggere penalità temporanee di 2, 4 o 10 minuti o definitive (espulsione). A partire dal 29 giugno si terranno presso il Palalbani di Varese i Campionati del mondo di hockey in linea (cioè con pattini rollerblade). Il programma prevede i Mondiali junior (under 20) e femminili dal 29 giugno al 5 luglio e il Mondiale senior dal 6 al 12 luglio.In pista 16 rappresentative nazionali suddivise in 4 gironi: nei primi due sono raggruppate le 8 migliori squadre, negli altri 2 le rappresentative che hanno chiuso il Mondiale dell’anno scorso dal 9° al 16° posto. La nostra nazionale, quinta ai mondiali di Duesseldorf del 2008, è inserita nel girone A con i campioni del mondo in carica degli Stati Uniti, la Svizzera (argento due anni fa a Bilbao) e la Gran Bretagna.Nato in Nord America all’inizio degli anni Novanta e approdato qualche anno più tardi in Italia con l’affermarsi dei rollerblade, questo tipo di hockey ricorda molto da vicino quello su ghiaccio, anche se ci sono differenze sostanziali. I giocatori sono 5 (4 in movimento e il portiere) e la partita si svolge su due tempi di 20 minuti effettivi. Sono vietate le “cariche” in balaustra e si gioca con un disco di dimensioni e peso simili a quello che si usa sul ghiaccio, ma dotato di microsfere che ne consentono la scorrevolezza anche su superfici ruvide come il cemento (ma si può giocare anche su campi in parquet e piastrelle). I giocatori possono essere sostituiti in qualsiasi momento, gli arbitri sono 2 e possono infliggere penalità temporanee di 2, 4 o 10 minuti o definitive (espulsione).

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi