Domenica 5 aprile la 38a edizione della popolare corsa, articolata in tre percorsi specifici riservati ai professionisti, agli amatori di tutte le età e ai bambini

Mauro COLOMBO
Redazione

Domenica 5 aprile le strade di Milano saranno invase per la 38a volta dalla festosa marea umana della Stramilano. Un appuntamento ormai classico, che vede semplici appassionati e intere famiglie correre sulla scia dei più grandi interpreti mondiali di questa disciplina. Tre i percorsi previsti: Stramilano dei 50 mila, Stramilanina e Stramilano Agonistica Internazionale.
La Stramilano dei 50 mila è la non competitiva più famosa d’Italia e una fra le più celebri del mondo. Il percorso parte da piazza del Duomo e raggiunge l’Arena Civica, per una distanza di 10 chilometri da coprire nel tempo massimo di cinque ore. Previsti rifornimenti lungo il tracciato e all’arrivo, dove i partecipanti saranno premiati, oltre che con la tradizionale medaglia, anche dall’applauso delle migliaia di spettatori.
Corsa davvero unica nel suo genere, che negli ultimi anni ha riscosso un numero sempre crescente di partecipanti tra bimbi e genitori, anche la Stramilanina prende il via da piazza del Duomo e si snoda per 5 chilometri attraverso le vie del centro. Il tempo massimo è di quattro ore, per un percorso riservato ai bambini e ai loro genitori, ma anche a chi desidera essere protagonista senza coprire distanze troppo impegnative. All’Arena poi, ad attendere i protagonisti della Stramilanina, sono previsti giochi e animazioni.
E infine la Stramilano Agonistica Internazionale, sulla classica distanza della mezza maratona (21,097 km), dove si sfideranno i fuoriclasse internazionali e gli atleti tesserati delle categorie Senior, Amatori e Master. Il percorso, interamente pianeggiante e velocissimo, parte dal Castello Sforzesco, attraversa il centro cittadino e si conclude anch’esso all’Arena. Un tracciato che sembra fatto apposta per stabilire prestazioni di grandissimo livello. E non a caso l’albo d’oro della Stramilano è ricco di nomi di prestigio e di tempi di assoluto rilievo, come i record mondiali della mezza maratona stabiliti nel 1993 da Moses Tanui e nel 1998 da Paul Tergat.
Numerose, come sempre, le iniziative collaterali.
Info: www.stramilano.it Domenica 5 aprile le strade di Milano saranno invase per la 38a volta dalla festosa marea umana della Stramilano. Un appuntamento ormai classico, che vede semplici appassionati e intere famiglie correre sulla scia dei più grandi interpreti mondiali di questa disciplina. Tre i percorsi previsti: Stramilano dei 50 mila, Stramilanina e Stramilano Agonistica Internazionale.La Stramilano dei 50 mila è la non competitiva più famosa d’Italia e una fra le più celebri del mondo. Il percorso parte da piazza del Duomo e raggiunge l’Arena Civica, per una distanza di 10 chilometri da coprire nel tempo massimo di cinque ore. Previsti rifornimenti lungo il tracciato e all’arrivo, dove i partecipanti saranno premiati, oltre che con la tradizionale medaglia, anche dall’applauso delle migliaia di spettatori.Corsa davvero unica nel suo genere, che negli ultimi anni ha riscosso un numero sempre crescente di partecipanti tra bimbi e genitori, anche la Stramilanina prende il via da piazza del Duomo e si snoda per 5 chilometri attraverso le vie del centro. Il tempo massimo è di quattro ore, per un percorso riservato ai bambini e ai loro genitori, ma anche a chi desidera essere protagonista senza coprire distanze troppo impegnative. All’Arena poi, ad attendere i protagonisti della Stramilanina, sono previsti giochi e animazioni.E infine la Stramilano Agonistica Internazionale, sulla classica distanza della mezza maratona (21,097 km), dove si sfideranno i fuoriclasse internazionali e gli atleti tesserati delle categorie Senior, Amatori e Master. Il percorso, interamente pianeggiante e velocissimo, parte dal Castello Sforzesco, attraversa il centro cittadino e si conclude anch’esso all’Arena. Un tracciato che sembra fatto apposta per stabilire prestazioni di grandissimo livello. E non a caso l’albo d’oro della Stramilano è ricco di nomi di prestigio e di tempi di assoluto rilievo, come i record mondiali della mezza maratona stabiliti nel 1993 da Moses Tanui e nel 1998 da Paul Tergat.Numerose, come sempre, le iniziative collaterali.Info: www.stramilano.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi