Un concerto, un triangolare tra giornalisti, assessori e allenatori in piazza Duomo e una festa per dare il benvenuto ufficiale ai 500 giocatori senza dimora provenienti da tutto il mondo

Carlo ROSSI
Redazione

Mancano pochi giorni al fischio d’inizio della Homeless World Cup di Milano 2009 e la città si prepara ad accogliere le 48 squadre nazionali di street-soccer, rappresentate da 500 giocatori senza dimora. Prima del match inaugurale tra la “Nuova multietnica” (la nazionale italiana già campione nel 2004 e 2005, che si sta allenando in una tendopoli dell’Aquila) e una squadra ancora da confermare (domenica 6 settembre, alle 12.30, all’Arena Civica), ci sono alcuni appuntamenti da tenere d’occhio.
Il primo è il concerto “Dialogo d’amore”, in cui la pianista di origini iraniane Novin Afrouz interpreterà brani di Robert Schumann. L’evento, in programma venerdì 4 settembre, alle 18.30, alla Sala della Balla del Castello Sforzesco, è anche un’occasione per raccogliere fondi per l’organizzazione del torneo.
Da non perdere anche il triangolare di street-soccer in programma sabato 5, alle 13: in una location davvero speciale (piazza Duomo), scenderanno in campo i giornalisti sportivi, gli assessori comunali e gli allenatori delle squadre di Homeless World Cup. Alle 18, poi, tutti alla festa di benvenuto ufficiale, a cui saranno presenti i 500 giocatori e dove verranno effettuati i sorteggi delle partite. Saranno presenti Mel Young, presidente della Homeless World Cup, il sindaco di Milano Letizia Moratti, l’assessore comunale allo Sport Alan Christian Rizzi e il presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri.
Ma il vero spettacolo inizierà domenica mattina: alle 10.30 sfilata di apertura da piazza Cadorna a Foro Bonaparte e quindi all’Arena Civica; qui, alle 11.30 cerimonia di apertura, alle 12.30 fischio d’inizio della prima partita. Tra gli appuntamenti dei giorni successivi, l’asta di beneficenza delle magliette delle squadre (giovedì 10 settembre, alle 20, presso l’Acquario di Parco Sempione) e l’esposizione della Coppa del Mondo vinta dagli azzurri a Berlino (venerdì 11 settembre all’Arena Civica). Mancano pochi giorni al fischio d’inizio della Homeless World Cup di Milano 2009 e la città si prepara ad accogliere le 48 squadre nazionali di street-soccer, rappresentate da 500 giocatori senza dimora. Prima del match inaugurale tra la “Nuova multietnica” (la nazionale italiana già campione nel 2004 e 2005, che si sta allenando in una tendopoli dell’Aquila) e una squadra ancora da confermare (domenica 6 settembre, alle 12.30, all’Arena Civica), ci sono alcuni appuntamenti da tenere d’occhio.Il primo è il concerto “Dialogo d’amore”, in cui la pianista di origini iraniane Novin Afrouz interpreterà brani di Robert Schumann. L’evento, in programma venerdì 4 settembre, alle 18.30, alla Sala della Balla del Castello Sforzesco, è anche un’occasione per raccogliere fondi per l’organizzazione del torneo.Da non perdere anche il triangolare di street-soccer in programma sabato 5, alle 13: in una location davvero speciale (piazza Duomo), scenderanno in campo i giornalisti sportivi, gli assessori comunali e gli allenatori delle squadre di Homeless World Cup. Alle 18, poi, tutti alla festa di benvenuto ufficiale, a cui saranno presenti i 500 giocatori e dove verranno effettuati i sorteggi delle partite. Saranno presenti Mel Young, presidente della Homeless World Cup, il sindaco di Milano Letizia Moratti, l’assessore comunale allo Sport Alan Christian Rizzi e il presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri.Ma il vero spettacolo inizierà domenica mattina: alle 10.30 sfilata di apertura da piazza Cadorna a Foro Bonaparte e quindi all’Arena Civica; qui, alle 11.30 cerimonia di apertura, alle 12.30 fischio d’inizio della prima partita. Tra gli appuntamenti dei giorni successivi, l’asta di beneficenza delle magliette delle squadre (giovedì 10 settembre, alle 20, presso l’Acquario di Parco Sempione) e l’esposizione della Coppa del Mondo vinta dagli azzurri a Berlino (venerdì 11 settembre all’Arena Civica).

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi