Il primo incontro del cardinale Scola con il mondo dello sport si terrà al PalaIper del capoluogo brianzolo

di Mauro COLOMBO

PalaIper_Monza

Si sta mettendo in moto la macchina organizzativa del Natale degli Sportivi 2011, tradizionale appuntamento augurale tra l’Arcivescovo di Milano e le realtà sportive professionistiche, dilettantistiche e di base operanti sul territorio della Chiesa ambrosiana, in programma quest’anno lunedì 12 dicembre, a partire dalle 20.

Sarà il primo incontro ufficiale a Milano tra il mondo dello sport e il cardinale Angelo Scola. Sia nei recenti incontri con i “quattro mondi”, sia nelle visite che sta compiendo nelle Zone pastorali della Diocesi, l’Arcivescovo ha più volte sottolineato la sua attenzione per la cosiddetta “questione educativa”: in occasione del Natale degli Sportivi, quindi, non mancherà certo un richiamo alla dimensione educativa dello sport, inteso come strumento di formazione integrale della persona.

Oltre all’attesa per le parole del nuovo Arcivescovo, il Natale degli Sportivi 2011 ha in serbo un’ulteriore novità, relativa alla location: teatro della manifestazione, infatti, non sarà più il Palasharp di Lampugnano (destinato allo smantellamento per fare spazio a una nuova struttura), bensì il PalaIper di Monza (ex PalaCandy), adiacente allo Stadio Brianteo.

Per quanto riguarda il tema della serata, invece, con ogni probabilità il Natale degli Sportivi 2011 non avrà un titolo o uno slogan preciso. Accanto ai tradizionali ospiti d’onore provenienti dallo sport professionistico, l’attenzione sarà concentrata sulle società oratoriane, sugli enti di promozione sportiva e sullo sport di base. Come spiega don Alessio Albertini, responsabile della Commissione diocesana sport: «Iniziato il decennio sull’educazione, dentro il cammino diocesano che ci porterà all’Incontro mondiale delle famiglie, vorremmo mettere in luce maggiormente il grande impegno educativo delle società sportive che abitano i nostri oratori, scuole, centri sportivi… Protagonisti vorremmo che siano tutti i nostri ragazzi, allenatori, dirigenti, genitori…, che da tanti anni vivono quest’esperienza di crescita attraverso lo sport. I campioni non mancheranno, ma ci saranno per valorizzare il grande e prezioso lavoro di tutti noi».

Info: www.nataledeglisportivi.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi