Nel week-end sarà Wojtyla a indossare virtualmente la fascia di tutte le 14 mila squadre italiane. Il presidente Massimo Achini: «Il suo magistero sullo sport costituisce un’eredità preziosa»

Papa

Sabato e domenica tutte le squadre del Csi scenderanno in campo senza capitani, o meglio con un unico, specialissimo capitano: Karol Wojtyla.
«Nel prossimo week-end – spiega il presidente Massimo Achini – i capitani delle nostre squadre rinunceranno a indossare la fascia di leader, per legarla invece, simbolicamente, al braccio di Giovanni Paolo II. Vogliamo così vivere su tutti i campi la festa per la beatificazione di un pontefice che, nel corso del suo lungo pontificato, non ha mai fatto mancare al Csi un affettuoso incoraggiamento e preziose indicazioni. Il suo magistero sullo sport costituisce un’eredità preziosa con la quale non solo il Csi, ma tutto il mondo sportivo, dovrà continuare a confrontarsi ancora a lungo».
Oltre che con la nomina a “capitano unico”, Papa Wojtyla sarà ricordato prima di ogni partita con un piccolo momento di preghiera a lui dedicato.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi