Nel quartiere dove è cresciuto, il pugile, già campione del mondo, presenterà il libro “Fino all'ultimo round”, finalista al Bancarella Sport 2014. In mattinata incontrerà i detenuti di San Vittore

Fino all'ultimo round_copertina

Sabato 15 novembre, alle 18, nella Biblioteca Chiesa Rossa di via San Domenico Savio 3 a Milano, il due volte campione del mondo di pugilato Giacobbe Fragomeni e lo scrittore Valerio Esposti presenteranno il libro Fino all’ultimo round nell’ambito di BookCity 2014. Don Claudio Burgio, cappellano dell’Istituto penale minorile “Cesare Beccaria” di Milano, farà da moderatore.

Per Giacobbe Fragomeni è una sorta di “ritorno alle origini”: la presentazione della sua autobiografia si svolgerà proprio nel quartiere dove è nato e cresciuto, lo Stadera, ancora oggi una “zona calda” della città.

Fragomeni ha sempre combattuto, fuori e dentro il ring. Un’infanzia difficile lo portò a una quotidianità dura e spietata. Drammi familiari e personali: un padre violento, che picchiava moglie e figlie. La sorella minore di Giacobbe, Maria Letizia, morì per overdose. Nessuna prospettiva. Nessuna alternativa. La sofferenza, la violenza e infine la droga e l’alcol, come uniche e illusorie vie di uscita.

Giacobbe trovò da solo la forza per tirarsi fuori. Prima il lavoro, poi la palestra: scoprì il pugilato e cominciò una nuova vita, sul ring e fuori. La sua parabola ascendente fu all’insegna del riscatto: da ragazzo allo sbando fino al gradino più alto del podio.

Fino all’ultimo round(Lìmina), finalista al Bancarella Sport 2014, racconta questa esperienza: vera e drammatica, avvincente e carica di speranza. Il giornalista Valerio Esposti, che da anni segue le vicende sportive e umane di Fragomeni, ha scritto e dato forma alla storia del pugile.

Nella mattinata di sabato 15 novembre Giacobbe Fragomeni sarà protagonista di un altro momento significativo: si recherà all’interno del carcere San Vittore. Alcuni di loro, che nel frattempo hanno potuto leggere Fino all’ultimo round, conosceranno il campione e la sua storia. L’incontro è riservato ai soli detenuti. 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi