Al giocatore del Gubbio il riconoscimento quale esempio di lealtà sportiva. Il presidente Achini: «I professionisti siano sempre modelli da imitare per i giovani»

Discobolo d'oro Csi

“A Simone Farina, esempio di lealtà sportiva, modello da imitare per i giovani” : questa la motivazione incisa alla base della targa del “Discobolo d’oro” che il Centro Sportivo Italiano, nella persona del consigliere nazionale umbro Alessandro Rossi, consegnerà al giocatore del Gubbio sabato 14 gennaio, presso lo stadio eugubino “Pietro Barbetti”, prima dell’incontro Gubbio-Grosseto.

Il “Discobolo d’oro” al merito sportivo è un riconoscimento che il Csi concede soltanto a personaggi che hanno saputo dare lustro ai valori positivi dello sport dentro e fuori dal campo. Respingendo un tentativo di corruzione e denunciandolo alla Procura Federale, Farina ha rotto il muro di omertà che circonda il mondo delle scommesse sul calcio. In lui il Csi ha visto un grande segno di speranza per il futuro dello sport, un esempio da valorizzare nella speranza che sia “contagioso” per tutti i giovani impegnati nell’attività sportiva.

«Da sempre – spiega il presidente nazionale Massimo Achini – il CSI, che si occupa prevalentemente di promuovere lo sport tra i giovani, facendone strumento di educazione alla vita, ritiene che gli sportivi professionisti abbiano il delicato compito di essere di esempio, rappresentando per i ragazzi modelli da imitare. E quando ciò accade, come nel caso di Farina, è importante sottolinearlo».

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi