Torneo open per atleti/e con disabilità intellettiva e relazionale, organizzato dall’Asd Gs Bresso 4 con la collaborazione del Csi di Milano e della Fisdir Lombardia

bocce

Sabato 13 dicembre 2014 e il 15 marzo, presso i campi dell’oratorio della parrocchia Madonna della Misericordia di Bresso (Milano), l’Asd Gs Bresso 4 organizza “Happybocce”, tornei open di bocce per atleti/e con disabilità intellettiva e relazionale. Il torneo è organizzato con la collaborazione del Csi Comitato di Milano e della Fisdir Lombardia.

L’Asd Gs Bresso 4 è impegnata da oltre 12 anni nella realizzazione di attività sportive “per tutti”. L’esperienza ha dimostrato che le bocce sono una delle attività ludico-sportive preferite anche dalle persone con disabilità intellettiva e relazionale. Lo sport delle bocce, infatti crea facilmente attività “integrata”; è giocato da più persone, facilitando l’aggregazione e la relazione; è adatto a piccoli e grandi; è semplice da imparare, nella sua dinamica base; si svolge anche indoor, creando la possibilità di giocare tutto l’anno (stagione invernale compresa).

Grazie all’aiuto e alla collaborazione della Fisdir Lombardia e del Csi Comitato di Milano, anche durante questa stagione sportiva viene riproposto il percorso già sperimentato con successo lo scorso anno e dedicato in particolar modo agli atleti e alle atlete con disabilità intellettiva e relazionale, per diffondere il gioco delle bocce e la possibilità di sperimentarlo da protagonista.

Il pomeriggio di sabato dicembre si svolgerà un torneo a 16 coppie, con la partecipazione di atleti/e dell’Apd Vharese, dell’Asd Gs Bresso 4 e del Gruppo Shalom. Il torneo open del 15 marzo vedrà sempre la presenza di 16 coppie e sarà invece l’occasione per radunare, da tutto il territorio, persone con disabilità intellettiva e relazionale interessate a sperimentare il gioco delle bocce.

L’idea che si vuole continuare a sviluppare, dopo i positivi risultati dello scorso anno, è infatti quella di creare una rete di associazioni, società sportive, oratori, singoli atleti/e interessati/e al gioco delle bocce, in modo da consolidare e far crescere il gruppo di giocatori/trici, per poter aumentare il movimento del gioco e poter rendere sistematiche forme di tornei/campionati.

Proprio per creare il massimo movimento sportivo possibile i tornei saranno “open”: per partecipare, cioè, non sarà necessario iscriversi ad alcuna federazione o ente sportivo particolare (se non quello a cui atleti/e sono già iscritti), né sono previsti tesseramenti ad hoc o quote di partecipazione.

Per tutti i partecipanti saranno a disposizione anche le strutture accessibili dell’oratorio, tra cui il bar e i tavoli di calcio balilla (anche paralimpici) e ping pong. Nei due pomeriggi è prevista anche una merenda per tutti i presenti.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi