gruppo 58.tif

Il 17 dicembre è morto don Guido Grassi, residente a Ballabio Superiore presso la parrocchia Beata Vergine Assunta, direttore del Pio Istituto Figli della Provvidenza di Milano. Nato a Ozzero il 19-2-1923 e ordinato prete nel 1946.

Lettera dell’Arcivescovo
ai fedeli
dell’Unità Pastorale di Ballabio

Carissimi fedeli, partecipo con viva commozione al vostro cordoglio per la morte di don Guido Grassi e mi unisco a tutti voi nell’elevare la preghiera cristiana di suffragio.

Don Guido entrò nella nostra Diocesi nel 1970 e divenne direttore del Pio Istituto Figli della Divina Provvidenza, pochi anni dopo arrivò nella vostra comunità e scelse di collaborare nelle due parrocchie, assicurando cura particolare per le confessioni, per gli anziani e gli ammalati. In questo delicato ministero seppe farsi benvolere da tutti i fedeli che, in tanti anni, finirono per considerarlo come un padre a cui rivolgersi nei momenti di sconforto e di difficoltà per trovare nella fede la forza di andare avanti. La comunità, che ben conosceva il suo amore per il giardino, lo definì “giardiniere della terra e delle anime”, come per riconoscergli quella pazienza e quella tenacia che è propria di chi si prodiga per far crescere, di chi continua a coltivare in ogni condizione confidando che i buoni semi daranno poi buoni frutti. Don Guido, nonostante la malattia, svolse il suo ministero con abnegazione fino all’improvviso aggravamento che affrontò con grande serenità nell’abbandono fiducioso al Signore.

Ringraziamo ancora una volta don Guido per quanto ha donato alla nostra Chiesa, mentre lo affidiamo all’abbraccio del Padre celeste.

Di cuore vi benedico.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi