Crespi

Il 23 luglio è deceduto don Ambrogio Francesco Crespi.

Nato a Busto Arsizio (Va) il 5/3/1932.

Ordinato sacerdote nel Duomo di Milano il 28/6/1957.

– Dal 1957 al 1960 Vicario parrocchiale a Brusuglio.

– Dal 1960 al 1967 Vicario parrocchiale a Milano – Barona.

– Dal 1967 al 1970 Vicario parrocchiale all’Ospedale di Monza e a Erba.

– Dal 1970 al 1990 Parroco a Erba – S. Marta V.

– Dal 1990 al 2000 Residente con incarichi pastorali ad Albavilla – S. Vittore.

– Dal 2000 al 2002 Residente con incarichi pastorali a Valbrona – Santi Apollinare e Materno.

– Dal 2002 al 2009 Residente con incarichi pastorali ad Asso – S. Giovanni Battista.

– Dal 2009 Residente a Erba – S. Cassiano.

Lettera dell’Arcivescovo ai fedeli 
della parrocchia S. Maria Nascente di Erba

Carissimi,

partecipo con viva commozione al vostro cordoglio per la morte di don Ambrogio Crespi e mi unisco a tutti voi nell’elevare la preghiera cristiana di suffragio.

Dopo i primi incarichi a Brusuglio, Milano – Barona e Ospedale di Monza don Ambrogio – che era stato ordinato nel 1957 e il prossimo anno avrebbe dunque festeggiato il suo sessantesimo di sacerdozio – assunse la responsabilità della comunità di S. Marta in Erba e visse poi il ministero in qualità di residente ad Albavilla, Valbrona e Asso.

Era molto apprezzato per la bella umanità che lo rendeva sempre attivo e disponibile per venire incontro alle esigenze spirituali dei fedeli che gli erano affidati. Capace di intrattenere sane relazioni che lo rendevano amico di tante persone e vicino ai loro bisogni.

Sinceramente grati per la testimonianza che ci ha lasciato, affidiamo don Ambrogio all’intercessione della Madonna e all’abbraccio misericordioso del Padre, domandandogli di continuare ad accompagnarci nel nostro cammino.

Con affetto, invoco su voi tutti la benedizione del Signore.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi