Torna la biciclettata voluta dalle Acli Milanesi e dal Coordinamento La Pace in Comune, giunta ormai alla sua sesta edizione

Vuoi la pace? Pedala

Il 28 settembre torna “Vuoi La Pace? Pedala!”, biciclettata per la pace voluta dalle Acli Milanesi e dal Coordinamento La Pace in Comune. Giunta ormai alla sua 6^ edizione, anche quest’anno la manifestazione prevede sette percorsi che attraverseranno 64 Comuni delle province di Milano, Monza e Brianza, Lodi e Pavia con arrivo in Piazza Duomo a Milano.

Dopo l’edizione del 2012 dedicata al diritto al cibo e alla sovranità alimentare, al centro della manifestazione di quest’anno un tema mai approcciato prima: l’energia e il risparmio energetico in ambito pubblico. Al titolo “Vuoi La Pace? Pedala!” è affiancato il sottotitolo: Città di pace, energia per la vita.

La crisi che stiamo vivendo rende quanto mai necessario, ed urgente, ripensare i modelli economici e sociali fin qui radicati. Solo ripartendo dal territorio e dalle comunità è possibile generare nuovi modelli che sappiano unire gestione efficiente delle risorse, coesione sociale e tutela ambientale.

«Città per la pace, città capace di futuro…», scriveva Giorgio La Pira: una città capace di mettere in moto energie per innescare cambiamenti e superare le crisi. Come? Occupandosi dei bisogni concreti dei propri cittadini e dei loro bisogni più intimi e profondi, come la pace. Obiettivo delle Acli Milanesi e del Coordinamento La Pace in Comune è anche quello di rendere la preparazione della manifestazione un percorso di preparazione culturale all’Esposizione Universale, tra i cui temi ci sarà proprio la questione dell’energia. Come sempre si parte dai comuni della pace e si coinvolgeranno associazioni e reti che come le Acli credono fortemente nella necessità di realizzare un modello di sviluppo più equo e sostenibile.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi