I senzatetto autori della guida “I gatti di Milano non toccano terra” organizzano una visita nel quartiere dove andrà il Papa

I Gatti di Milano

Sabato 25 marzo alle Case Bianche di via Salomone a Milano arriverà il Papa, ma chi volesse conoscere prima i luoghi della visita del Pontefice potrà farsi accompagnare da guide speciali: gli “Spiazzati”. Il gruppo di senza tetto che si ritrovano al centro diurno di Caritas Ambrosiana La Piazzetta e che hanno scritto la guida alla città I gatti di Milano non toccano terra, organizzano per sabato 18 marzo una camminata nel quartiere: un tour che promette di essere un viaggio tra storia e leggenda, animato dallo stesso sguardo disincantato e ironico che conosce bene chi ha potuto leggere l’insolito baedeker (in vendita alla Piazzetta di via Famagosta 2 e nella sede del giornale di strada Scarp de’ tenis).

L’appuntamento è alle 10 davanti alla chiesa di San Galdino, proprio dove arriverà il Papa. Poi da lì gli “Spiazzati” con i visitatori si sposteranno al centro di prossimità della Caritas del Decanato Forlanini, proprio sotto i palazzoni bianchi che visiterà il Pontefice. Qui sarà ripercorsa la storia del quartiere, con la proiezione di alcune foto di archivio raccolte da appassionati e abitanti della zona che le hanno gentilmente offerte per l’occasione: un excursus che partirà dalle antiche origini medioevali, periodo nel quale l’ordine degli Umiliati fondò l’abbazia e la grangia di Monluè bonificando e rendendo produttivi i terreni paludosi, alla nascita del borgo di Ponte Lambro con l’insediamento delle lavanderie; fino allo sviluppo industriale dei primi del Novecento, il sorgere delle fabbriche aeronautiche Caproni-Taliedo e la costruzione delle case minime della Trecca durante il fascismo; quindi la loro successiva demolizione negli anni Settanta, cui seguì il trasferimento degli abitanti nelle attuali Case Bianche: 477 abitazioni, distribuite su venti edifici di nove piani ognuno, attualmente gestite dall’Aler, dove ancora vivono gli anziani, eredi e custodi di quella storia, insieme ai nuovi abitanti: stranieri e famiglie rom. Proprio quel popolo variegato che attende il Santo Padre.

Dopo la carrellata fotografica, inizierà il tour vero e proprio, un itinerario a piedi di 50 minuti che toccherà via Zama, il parco Guido Galli, il complesso dei capannoni che compongono le aree dismesse ex Caproni, la chiesa di San Galdino e la visita nelle sedi delle tante associazioni che operano nel quartiere. Un giro in strada con chi in strada ci vive.

La visita sarà replicata domenica 19 alle 15 e su prenotazione anche nei giorni della settimana prossima prima dell’arrivo del Pontefice scrivendo alla mail info.spiazzati@gmail.com
I tour sono promossi dal centro diurno La Piazzetta e dal giornale di strada Scarp de’ tenis di Caritas Ambrosiana.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi