La Fondazione Don Gnocchi e l'Università di Modena e Reggio Emilia ospitano un soggiorno formativo rivolto ad alti dirigenti di aziende e associazioni tunisine

disabili lavoro

Il Centro IRCCS “S. Maria Nascente” e il CeFOS – Centro di Formazione Orientamento e Sviluppo della Fondazione Don Gnocchi ospiteranno a Milano giovedì 14 novembre (via Capecelatro 66) una delegazione di dieci alti dirigenti di alcune fra le più importanti aziende e associazioni della Tunisia (Orange, Tunisiana, CNSS, UTSS, Tunisie Telecom, CONECT, CAT Colacem) per una giornata formativa dedicata ai servizi all’impiego per persone disabili, con approfondimenti sul sistema nazionale italiano per l’integrazione dei disabili, sul valore delle tecnologie assistive per l’inclusione sociale e una successiva visita alla mostra permanente ed alla casa domotica del servizio D.A.T. (Domotica, Ausili, Terapia occupazionale).

L’iniziativa rientra in un Learning Tour di approfondimento rivolto a dirigenti di aziende e associazioni presenti sul territorio tunisino, che si svolgerà a Modena dall’11 al 18 novembre prossimi. Lo scopo di questo programma è di informare e sensibilizzare le imprese sui temi della disabilità e dell’inserimento professionale delle persone disabili, al fine di favorire la promozione di politiche di Corporate Social Responsibility e lo sviluppo, all’interno delle risorse umane,  di figure professionali e specializzate in grado di accompagnare i giovani disabili nell’arco dell’intero ciclo di vocational training e integrazione lavorativa.

Questa  attività si inscrive nell’ambito del progetto “ED. in-place: Education-Inclusion-Placement” cofinanziato dal ministero degli Affari Esteri italiano, che vede impegnata la ONG Fondazione Don Gnocchi ONLUS a fianco dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, con lo scopo di favorire l’inclusione sociale e professionale di giovani tunisini che dal 2011 hanno acquisito una disabilità a seguito degli eventi bellici della primavera araba. Al fine di raggiungere questo obiettivo, il progetto punta a migliorare le competenze del personale addetto alla formazione professionale e a diffondere maggiore consapevolezza tra le aziende e la società civile, andando a creare un modello innovativo di formazione e job placement per disabili, che sia replicabile anche in altri contesti.

Il Learning Tour inaugura l’inizio della parte operativa del progetto. I dieci dirigenti tunisini coinvolti avranno infatti l’opportunità di conoscere e condividere le buone pratiche della realtà italiana – e in particolare di quella modenese – in materia di inserimento lavorativo delle persone disabili. Il programma dell’azione educativa, coordinato dalla Direzione Servizi agli Studenti – Servizio Accoglienza Studenti dell’Università di Modena,  si articolerà in lezioni teoriche in aula e in visite presso aziende ed istituzioni modenesi che storicamente impiegano lavoratori con disabilità (Gruppo Caprari, Cooperativa Sociale Pomposiana, Cooperativa Coopattiva, Istituto Corni). Va inoltre aggiunto il grande interesse dimostrato dai media della Tunisia verso questo progetto, visto che verrà inviata una troupe della televisione nazionale tunisina per seguire lo svolgimento del Learning Tour.

Questa stretta collaborazione tra la Fondazione Don Gnocchi e l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia andrà dunque a favore di un’esperienza che si prospetta essere di ottimo auspicio, non solo per la continuazione del progetto in Tunisia coordinato dalla Don Gnocchi, ma anche sotto l’aspetto delle relazioni tra la regione Emilia Romagna e le istituzioni pubbliche e private tunisine.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi