Quattro appuntamenti: 18 maggio, “Da Giovanni a Francesco. Mass media e papato”; 21 maggio, “Il futuro dell’editoria cattolica”; 28 maggio, “Social network: Usi, pericoli e potenzialità educative. La carta di internet”; 25 giugno, “Diritti umani, sud del mondo e immigrazione”

Logo Ucsi

Prosegue l’attività di formazione professionale dell’Ucsi Lombardia a sostegno della formazione permanente dei giornalisti promossa dall’Ordine professionale. Quattro gli appuntamenti in programma.

Mercoledì 18 maggio, dalle 9 alle 13, presso il Circolo della stampa di Milano (corso Venezia), incontro dal titolo “Da Giovanni a Francesco. Mass media e papato”, promosso da Ucsi Lombardia, Odg, Fondazione Giovanni XXIII e Circolo della Stampa. In allegato il programma. Interverranno come relatori: don Ezio Bolis, direttore della Fondazione Papa Giovanni XXIII (“Roncalli giornalista e comunicatore ancora da scoprire”), Annamaria Braccini, giornalista della Diocesi di Milano e di Chiesa TV (“La Comunicazione dopo il Concilio”), don Davide Milani, presidente della Fondazione Ente dello Spettacolo e responsabile della Comunicazione della Diocesi di Milano (“Comunicare la Chiesa nella metropoli – Paolo VI e la beatificazione in 4K in Galleria”), Paolo Bustaffa, già direttore del Sir (“Giovanni Paolo II e la sua cultura mediale”), monsignor Dario Edoardo Viganò, prefetto della Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede (“Il passaggio tra Benedetto e Francesco e la riforma degli organi di informazione vaticani”), Nicola Salvi ed Elisabetta Sola, amministratori dell’Officina della Comunicazione (spezzoni filmati su Giovanni XXIII, Paolo VI, Giovanni Paolo II, Benedetto e Papa Francesco).

Sabato 21 maggio, dalle 9 alle 13, presso l’Auditorium Caritas (via San Bernardino 4, Milano), “Il futuro dell’editoria cattolica”, con Marco Tarquinio (direttore di Avvenire), Guido Mocellin (giornalista e saggista, direttore editoriale di Editrice Missionaria Italiana, curatore di una rubrica trisettimanale su Avvenire dal titolo «WikiChiesa»), Fausto Colombo (docente di Teoria e tecnica dei Media all’Università Cattolica di Milano, direttore del master in Comunicazione Marketing digitale e pubblicità interattiva) e Francesco Zanotti (presidente della Federazione italiana settimanali cattolici).

Sabato 28 maggio, dalle 9 alle 13, presso l’Auditorium Caritas (via San Bernardino 4, Milano), “Social network: Usi, pericoli e potenzialità educative. La carta di internet”, con padre Stefano Gorla (giornalista pubblicista e saggista, direttore dell’Area Ragazzi della Periodici San Paolo, del settimanale il Giornalino e del mensile G Baby, creatore del mensile Super G per lettori adolescenti), Massimo Bacchella (giornalista, collaboratore di varie testate cattoliche, tra le quali Popoli e Missioni, L’Osservatore Romano e Avvenire) e Elisa Favretto (avvocato, esperta di diritto penale minorile).

Sabato 25 giugno, dalle 9 alle13 in via Gherardini 5 a Milano, “Diritti umani, sud del mondo e immigrazione”, con Laura Silvia Battaglia (giornalista professionista freelance e documentarista, corrispondente da Sana’a per l’agenzia video-giornalistica americano-libanese Transterra media e per gli americani The Fair Observer e Guernica magazine, vincitrice del Premio Cutuli e del Premio Giornalisti del Mediterraneo nel 2013 con i suoi documentari dall’Iraq, dal 2007 docente al Master in Giornalismo dell’Università Cattolica di Milano) e Carlo Giorgi (giornalista, redattore della rivista Terrasanta di Milano, tra i fondatori e a lungo direttore della rivista Terre di mezzo, esperto di Medio Oriente e dei vari aspetti dell’immigrazione in Italia per diverse testate, tra cui Il Sole 24 Ore).

A tutti questi eventi è possibile iscriversi attraverso la piattaforma Sigef creata dall’Odg.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi