La Fiera del commercio equo e solidale promossa a Milano dal Pime mette al centro i Giochi di Rio con la campagna di sport e solidarietà “Run4Dignity”. E poi concerti, spettacoli, attività e laboratori per bambini

Tuttaunaltrafesta 2016

Nell’anno delle Olimpiadi di Rio de Janeiro torna – ponendo al centro dell’attenzione il Brasile – Tuttaunaltrafesta, la Fiera del commercio equo e solidale promossa ogni anno a Milano dai missionari del Pime. E torna aggiungendo al suo menù Run4Dignity, una nuova campagna del Pime che unisce sport e solidarietà, con l’obiettivo di far correre i ragazzi che in Brasile, Guinea Bissau e Myanmar frequentano le missioni del Pime.

L’appuntamento è per il week-end che va da venerdì 20 a domenica 22 maggio, quando i giardini di via Mosé Bianchi 94 diventeranno un crocevia del commercio equo e dell’economia solidale e ospiteranno concerti, spettacoli, attività e laboratori per bambini.

La novità di quest’anno sta in un invito rivolto in particolare agli sportivi: venire a Tuttaunaltrafesta portando le proprie scarpe da tennis, per contribuire appunto alla campagna Run4Dignity. Scarpe sportive nuove o comunque ancora in ottimo stato, uscendo dai nostri ripostigli, possono diventare infatti un’occasione di speranza in altre parti del mondo costruendo solidarietà. Alla campagna hanno dato già dato la loro adesione in tanti, compresi alcuni atleti come i marciatori Eleonora Giorgi e Matteo Giupponi e la maratoneta Valeria Straneo, che parteciperanno alle Olimpiadi di Rio. E poi ad aprire Tuttaunaltrafesta – venerdì 20 alla mattina insieme ai ragazzi delle scuole – ci sarà lo scrittore Giuseppe Catozzella, che nel suo best-seller Non dirmi che ha paura, ha raccontato la storia di Samia, atleta somala morta insieme ad altri migranti mentre cercava di raggiungere l’Europa per partecipare ai Giochi di Londra.

Oltre a Run4Dignity sarà comunque ricca come ogni anno la proposta degli stand nei tre giorni di Tuttaunaltrafesta: dal commercio equo e solidale all’agricoltura a km zero, dall’artigianato con valenza sociale ai prodotti dei monasteri che quest’anno avranno un loro spazio ad hoc. Per i bambini debutterà la parete attrezzata, realizzata in collaborazione con il Cai, insieme ai laboratori: dal circo alla cucina creativa, dalla biblioteca che cammina alla falegnameria dell’allegria.

Del Brasile a Tuttaunaltrafesta non mancheranno la musica, i colori e i sapori. Oltre ovviamente alle storie: nella Tenda Pime sarà allestito uno spazio per conoscere l’attività dei missionari nel mondo e ascoltare testimonianze ed esperienze in presa diretta. Quanto alla musica, domenica 20 la fiera ospiterà la terza edizione del Chorus Contest, concorso a carattere interreligioso per formazioni corali giovanili promosso dall’associazione culturale La Mangrovia.

Info e programma dettagliato: www.tuttaunaltrafesta.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi