Tavola rotonda a Milano sulla figura del nuovo Beato, a partire dal profilo biografico delineato nel volume «Il coraggio della fede» di Luisa Bove

Teresio_Olivelli

Lunedì 26 febbraio, alle 18, presso la Fondazione Pasquinelli (corso Magenta 42, Milano), tavola rotonda sul tema «C’è ancora posto per la carità?» a partire dalla figura del beato Teresio Olivelli, raccontata nel volume «Il coraggio della fede» di Luisa Bove, edito da In Dialogo (112 pagine, 12 euro).

Una biografia di Olivelli, beatificato solennemente a Vigevano, la sua diocesi, il 3 febbraio 2018. Le vicende della vita di questo giovane, morto in campo di concentramento nel 1945 a soli 29 anni, si dipana in modo vivace e appassionato e ci restituisce l’immagine di una persona piena di vita, sempre impegnato in “imprese impossibili” e desideroso di cambiare il mondo in cui vive sull’esempio del Vangelo.

Oltre all’autrice intervengono Silvia Landra (presidente dell’Azione cattolica ambrosiana e direttrice di Casa della carità) e monsignor Angelo Bazzari (Fondazione Don Gnocchi). Un breve saluto anche di Claudio Gario (Associazione nazionale alpini) e di Silvana Tondi (presidente della San Vincenzo di Milano).

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi