Il presidente della Regione: «Il dono dell’olio è un contributo prezioso alla costruzione di una società migliore»

di Roberto MARONI
Presidente della Regione Lombardia

Roberto Maroni

Da Presidente della Regione e anche da lombardo vivo come grande onore che quest’anno sia la Lombardia la prescelta per offrire l’olio alla Lampada di san Francesco. Un olio, nelle parole del cardinale Carlo Maria Martini di molti anni fa, che è «medicazione, riconciliazione, pacificazione per le molte ferite aperte», «desiderio di rinascita sociale, politica, evangelica». Un gesto semplice e tradizionale, che rappresenta però per le Istituzioni e i cittadini un dono prezioso, un contributo alla costruzione di una società migliore e una preghiera al Santo patrono d’Italia, così amato nelle terre lombarde.

La figura di san Francesco è più che mai attuale nei giorni in cui viviamo, in cui la crisi mondiale ci ha obbligato ad aprire gli occhi sui bisogni più elementari dell’uomo e sulla grande fetta di popolazione che vive in bisogno e povertà anche nelle città in cui abitiamo. San Francesco incarna in maniera innegabile – spiritualmente e culturalmente, per i credenti ma anche per laici – l’esempio massimo di umiltà a servizio degli altri e di una vita dedicata al Bene più alto. Un esempio che con semplicità è in grado di ispirare anche chi si occupa di politica ed è chiamato ad amministrare un territorio con l’unico obiettivo di offrire il meglio ai cittadini e di tutelare i più fragili, coloro che non hanno voce. Lo stesso Papa, che ha scelto il nome di questo Santo, dal primo giorno ha orientato il suo Pontificato nel solco della sua semplicità e vicinanza alla gente comune, soprattutto quella che soffre.

Le celebrazioni del prossimo fine settimana ci regalano quindi una grande occasione. Quella di dimostrare la devozione dei lombardi a san Francesco, ma anche quella di rinnovare la consolidata amicizia fra la Regione e la Chiesa, sempre pronta a offrirci stimoli utili – e molto spesso accolti nei provvedimenti della Giunta, come le azioni di sostegno al reddito, alle famiglie di persone fragili e al volontariato – per una politica attenta ai più deboli nei fatti e non soltanto nelle dichiarazioni.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi