Dal 5 marzo tre seminari dedicati a Gianfranco Piacentini, proposti dalla Fondazione che si occupa di assistenza ai malati terminali

Carlo ROSSI
Redazione

L’Attesa è il tema scelto dal Comitato Scientifico per i Seminari 2009 promossi dalla Fondazione Vidas. Tre gli incontri: giovedì 5, 12 e 26 marzo, alle 18, presso la Casa della Cultura di Milano. Un tema denso di fascino e di mistero, tempo sospeso, fatto di progetti, speranze, ansie. Una parola chiave della vita dei nostri giorni che si affacciano su un futuro pieno di incertezze. Il valore dell’attesa e l’aspettativa di vita. Attesa è il tempo in cui si costruisce la nostra identità, attesa è la speranza dei giovani di un domani migliore, attesa è la ricerca di un lavoro che ci restituisca benessere, ma prima ancora dignità.
I temi verranno sviluppati da personalità del mondo scientifico e culturale: Il valore dell’attesa (Giuseppe Remuzzi e Salvatore Veca, modera Giorgio Cosmacini), Le giovani attese (Gustavo Pietropolli Charmet e Giulia Mattace Raso, modera Silvia Vegetti Finzi), L’attesa sociale (Mario Unnia e Marco Vitale, modera Veronica Notarbartolo).
Info: tel. 02.72511.203/245/258 – promozione.sviluppo@vidas.it – www.vidas.it L’Attesa è il tema scelto dal Comitato Scientifico per i Seminari 2009 promossi dalla Fondazione Vidas. Tre gli incontri: giovedì 5, 12 e 26 marzo, alle 18, presso la Casa della Cultura di Milano. Un tema denso di fascino e di mistero, tempo sospeso, fatto di progetti, speranze, ansie. Una parola chiave della vita dei nostri giorni che si affacciano su un futuro pieno di incertezze. Il valore dell’attesa e l’aspettativa di vita. Attesa è il tempo in cui si costruisce la nostra identità, attesa è la speranza dei giovani di un domani migliore, attesa è la ricerca di un lavoro che ci restituisca benessere, ma prima ancora dignità.I temi verranno sviluppati da personalità del mondo scientifico e culturale: Il valore dell’attesa (Giuseppe Remuzzi e Salvatore Veca, modera Giorgio Cosmacini), Le giovani attese (Gustavo Pietropolli Charmet e Giulia Mattace Raso, modera Silvia Vegetti Finzi), L’attesa sociale (Mario Unnia e Marco Vitale, modera Veronica Notarbartolo).Info: tel. 02.72511.203/245/258 – promozione.sviluppo@vidas.it – www.vidas.it La Fondazione – In 26 anni di attività il Vidas ha prestato assistenza socio-sanitaria completa e gratuita a 21 mila malati terminali. Un servizio offerto 24 ore su 24, 365 giorni l’anno, da proprie équipe socio-sanitarie (composte da 78 figure professionali, specializzate in Terapia del Dolore e Cure Palliative, tutte retribuite dall’associazione) e da 100 volontari. Nel 2008 Vidas ha offerto 57.080 giornate di assistenza a domicilio e nell’hospice Casa Vidas, prima struttura residenziale polifunzionale privata e gratuita nella città di Milano. Dispone di 20 camere singole con posto letto per il familiare e servizi privati. Inoltre offre Servizi di day care (terapie a ciclo diurno con ricoveri parziali), ambulatori, studi medici, fisioterapia, consulenza psicologica e sociale. Un’assistenza socio sanitaria e umana che si basa sulla difesa della dignità della persona fino all’ultimo istante.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi