La Basilica ha fatto da sfondo a un convegno su economia sostenibile ed efficienza energetica in occasione del completamento dei lavori di rifacimento dell’impianto di illuminazione del complesso

sant'ambrogio interno

La Basilica di Sant’Ambrogio ha fatto da cornice al convegno “Le prospettive dell’efficienza energetica per un’economia sostenibile”, svoltosi ieri a Milano con la partecipazione di autorevoli esperti del settore. L’efficienza energetica è una priorità strategica per il nostro Paese che deve coinvolgere attivamente, oltre a quanti operano nel settore, anche realtà del sistema bancario e del mercato dei capitali, studi legali e società attive nel project financing. Autorevoli relatori si sono confrontati e hanno dibattuto la necessità per il Paese di intraprendere questa strada, sottolineando un’importante innovazione proprio nella modalità realizzativa, con una forte sinergia tra vari soggetti e interlocutori che, pur con competenze differenti, sono stati in grado di integrarsi efficacemente per realizzare tali progetti.
Il completamento dei lavori di rifacimento dell’impianto di illuminazione della Basilica e il relativo efficientamento energetico hanno rappresentato l’occasione per il convegno, nel quale discutere e approfondire, a tutto tondo, il tema delle prospettive dell’efficienza energetica in Italia. Con questa iniziativa la Basilica di Sant’Ambrogio, uno dei simboli dell’identità milanese, ha voluto ringraziare per i contributi privati ricevuti su questo progetto e stimolare, con il suo esempio, gli attori della comunità a fare “efficienza energetica” e a incentivare la diffusione di questa pratica.

Hanno detto
 

S.E.R. Mons. Erminio De Scalzi (abate Parroco Basilica di S. Ambrogio): «L’efficientamento energetico della basilica di sant’Ambrogio – con il conseguente abbattimento dei consumi e delle spese di manutenzione sul lungo periodo – si è reso possibile grazie alla generosa collaborazione di tante competenze, appassionate e disponibili, alle quali va la mia personale gratitudine, quella della comunità e – ne sono certo – anche quella dei tanti fedeli e visitatori, che ammirano la “luce nuova” della basilica ambrosiana. Un’esperienza virtuosa, che fa brillare ancor di più la bellezza del nostro incomparabile patrimonio artistico e tiene in conto le ormai irrinunciabili esigenze della tutela ambientale insieme alle indicazioni dell’economia sostenibile».

Dario Scannapieco (Vice Presidente BEI – Banca Europea per gli Investimenti): «La Banca dell’Unione europea ha messo da anni al centro della propria attività di finanziamento le operazioni di lotta al cambiamento climatico, tanto che il 35 per cento dei prestiti dello scorso anno riguarda proprio tale finalità, e quanto presentato oggi in questo luogo sacro può essere d’esempio per altri casi in Italia e all’estero».

Marco Mandelli (Direttore Generale Banca Popolare Commercio e Industria – Gruppo UBI Banca): «Come Gruppo UBI Banca, siamo costantemente impegnati in numerosi progetti volti a migliorare le nostre performances ambientali attraverso la riduzione dei consumi, non solo energetici, e il ricorso alle fonti rinnovabili. Banca Popolare Commercio e Industria è, storicamente, attenta alle esigenze del territorio in cui opera e siamo disponibili a supportare questo genere di iniziative, per quanto di nostra competenza».

Filippo Ruffato (Partner Legance – Avvocati Associati): «Uno dei problemi principali che ancora oggi frena lo sviluppo del mercato dell’efficienza energetica è la difficoltà di reperimento dei capitali per finanziare gli investimenti, che è dovuta, a nostro avviso, ad una serie di fattori tra i quali la taglia spesso troppo piccola di progetti comunque complessi, il basso livello di standardizzazione maturato dalla documentazione contrattuale, che non favorisce una agile replicabilità delle iniziative ed infine la necessità per gli enti finanziatori di effettuare una doppia valutazione di bancabilità, sul progetto e sul cliente finale».

Raffaele Mellone (Presidente del Fondo Italiano per l’Efficienza Energetica): «Oggi si è ribadito come l’Efficienza Energetica sia fondamentale per il successo di politiche, come il contenimento dei gas serra, necessarie a garantire la sopravvivenza del Pianeta, nonché a migliorare la sicurezza degli approvvigionamenti energetici e la competitività del sistema produttivo. Il FIEE fornisce capitale di rischio ai progetti di efficienza energetica, accrescendo così la capacità di investimento delle ESCO, che rappresentano il motore dello sviluppo del settore».

Paolo Meneghini (Responsabile Efficienza Energetica di A2A): «Sono innumerevoli le opportunità di sviluppo per l’efficienza energetica, a partire dai noti progetti di illuminazione pubblica che hanno coinvolto le città di Milano, Brescia e Bergamo con importanti riduzioni dei consumi elettrici nell’ordine del 50% e che hanno anche coinvolto l’illuminazione architettonica della Basilica di Sant’Ambrogio. Le soluzioni sviluppate da A2A riguardano anche l’edilizia residenziale, con il progetto condomini più efficienti, sia il comparto industriale con diagnosi energetiche e contratti Energy Performance Contract».

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi