Tre incontri promossi da Fondazione Ambrosianeum e Fondazione Matarelli

medico

Nell’attuale società individualista e tecnologica la medicina sta smarrendo la sua vocazione umanistica, tradizionalmente ispirata sia a criteri antropologici che studiano l’essere umano sotto diversi punti di vista, sia a principi di etica deontologica rivolti al rispetto della dignità della persona, non riducibile solamente alla vita biologica.

Partendo da queste considerazioni Fondazione Ambrosianeum e Fondazione Matarelli invitano al ciclo d’incontri sul tema “Questioni etico-antropologiche in medicina”, a cura di Marco Garzonio e Giorgio Lambertenghi Deliliers, che si terranno presso la sede dell’Ambrosianeum (via delle Ore 3).

Ecco il programma:

mercoledì 25 ottobre, ore 17.30: «Mode alimentari e salute (non sempre vanno d’accordo)», con Raffaella Cancello, Ernestina Casiraghi, don Dario Cornati e Massimo Galbiati;

mercoledì 15 novembre, ore 17.30: «Come decidere sulla fine della vita (per un discernimento etico)», con Carlo Casalone, Giulia Facchini, Giulio Giorello e Giovanni Zaninetta;

mercoledì 22 novembre, ore 17.30: «La sfida educativa dell’adolescenza (un approccio disciplinare)», con Lamberto Bertolè, Marco Garzonio, Katia Provantini e don Gino Rigoldi.

Info: tel. 02.86464053; fax 02.86464060 (h 9-13); info@ambrosianeum.org; www.ambrosianeum.org

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi