Analisi della Camera di Commercio: la regione conta 29 mila imprese e 222 mila addetti. Milano la seconda città d’Italia in questo settore

di Cristina CONTI

Trenord

È la Lombardia la prima regione in Italia per i Trasporti. E Milano è la seconda città del settore a livello nazionale. Sono i risultati di un’analisi della Camera di Commercio della città metropolitana, su dati Istat e registro imprese relativi al terzo trimestre 2014 e 2013, presentati in occasione della Mobility Conference 2015, due giornate dedicate alla mobilità del presente e del futuro.

Un totale di 29 mila imprese e 222 mila addetti: trasporto terrestre, magazzinaggio, servizi postali, e fabbricazione dei mezzi di trasporto sono i più forti in regione; mentre il solo trasporto aereo, con 64 imprese in Lombardia, rappresenta quasi il 30% del numero complessivo italiano.

Un settore su cui puntare soprattutto in vista della prossima Esposizione universale. «Le infrastrutture sono al centro della competitività e bisogna investirci – ha dichiarato Alberto Meomartini, vicepresidente della Camera di Commercio -. È un aspetto importante per imprese e cittadini. Ancora di più con Expo alle porte e con 20 milioni di visitatori pronti a riversarsi e a spostarsi sul nostro territorio. Che Milano e la Lombardia siano accessibili non è solo una questione di business ma di apertura internazionale». Una rete di trasporti adeguata, infatti, garantisce di far fronte a grandi flussi di persone e merci e dunque di migliorare tutto il sistema economico e produttivo regionale. E per la città metropolitana in particolare, l’apertura della Brebemi, delle nuove stazioni della linea 5 della metropolitana e i lavori della linea 4 sono traguardi decisivi per migliorare gli spostamenti e ridurre il traffico.

In regione il fatturato dei trasporti è di 28 miliardi, un quarto di quello nazionale, di cui 21 solo a Milano (un quinto del totale italiano). E nell’ultimo anno si è assistito a un incremento del 3,7% del valore della produzione. Nella classifica delle città, la metropoli meneghina è prima il Lombardia con 13mila imprese e il 60% degli addetti, seguita da Bergamo, con 3.019 attività e quasi 18 mila lavoratori, e Bergamo con, rispettivamente, 2.426 aziende e 23.520 occupati.

Germania, Francia e Regno Unito sono i principali Paesi europei per le esportazioni. Bene anche quelle verso Africa Settentrionale e Medio Oriente, Stati Arabi in testa. Le importazioni, invece, sono in prevalenza da Germania, Francia e Irlanda. In crescita quelle dalla Spagna e dal Regno Unito.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi