Con lo slogan “Fare società: per liberarci dalla corruzione e dal potere mafioso”

Logo Carovana Antimafie

Dal 25 aprile al 3 maggio in Lombardia si svolgerà la Carovana Antimafie, promossa da Arci, Libera, Avviso Pubblico e da diverse altre realtà: Cdie, Sao, Cgil Lombardia, Camera del Lavoro Metropolitana di Milano, Cisl Milano, Cisl Lombardia, Filca Cisl Lombardia, Filca Cisl Milano, Fillea Cgil Milano, Fillea Cgil Lombardia, Filca Cisl Milano. Sarà un’occasione per dare visibilità e concretezza all’impegno della società civile sui temi della legalità, dei diritti, della democrazia.

Come spiegano i promotori, «il nostro Paese vive una ben strana situazione: mai così alto è stato l’impegno della società civile nel contrastare i fenomeni di illegalità e mai così alta è la capacità delle organizzazioni mafiose e criminali di condizionare la politica, le istituzioni, lo stesso pensare di tante persone. Molti fenomeni ci fanno dire che alla infiltrazione mafiosa nella società si sta sostituendo l’accettazione, in vasti settori sociali, imprenditoriali, politici di comportamenti irregolari, al limite dell’illegalità, se non addirittura di comportamenti criminali. La crisi attuale favorisce questa tendenza, aumentando rischi, corrodendo sicurezze e diritti. La Lombardia è percorsa, perfino nelle sue istituzioni, da corruzione, clientele, tangenti, reati vari. Ecco perché nel nostro viaggio in Lombardia il tema della corruzione si accompagnerà al tema generale di Carovana Antimafie 2012: “Fare Società”».

«“Fare Società – specificano – per liberarci dalla corruzione e dal potere mafioso, per liberare il lavoro dall’illegalità e dalle infiltrazioni criminali, e porre le basi per un futuro diverso che ponga la legalità, i diritti e il lavoro al centro di un percorso di riscatto democratico e civile. “Fare Società” per sperimentare nuove forme di partecipazione che rendano più vivida la democrazia, promuovere impegno sociale e progetti concreti. “Fare Società” per ricostruire futuro e speranza in un mondo diverso».

Come ogni anno, Carovana partirà da una delle piazze milanesi dove, ogni mattina, viene reclutata in nero manodopera, in massima parte extracomunitaria. Poi, sempre nel nome del lavoro e dei diritti, proseguirà il suo viaggio a Pavia, Iseo, Brescia, Lecco, Milano, Varese, Sondrio, Cremona, Bergamo, Mantova e Como. Dicono ancora i promotori: «Sarà un viaggio che si arricchirà delle esperienze che sul territorio si contrappongono alle mafie, alla corruzione, all’illegalità diffusa. Sarà un viaggio di denuncia e di proposta. Sarà un viaggio per sperimentare nuove forme di partecipazione, rendere più vivida la democrazia, promuovere impegno sociale e progetti concreti».

Ecco le tappe:
25 aprile: nelle piazze lombarde per una nuova “resistenza” contro le mafie
26 aprile: Milano – Pavia – Lecco – Brescia
27 aprile: Milano (con dibattito sulle leggi regionali alle 16 presso il salone Clerici delle Acli provinciali, via della Signora 3) – Varese
28 aprile: Mantova
29 aprile: Sondrio
1 maggio: nelle piazze per la legalità e i diritti dei lavoratori
2 maggio: Bergamo – Milano
3 maggio: Como.

Info: tel. 02.541781 – organizzazione@arcilombardia.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi