Organizzato dal Centro di Ricerca sulle Relazioni Interculturali nell’ambito del progetto Primed e diretto da Milena Santerini e Paolo Branca. Iscrizioni entro il 7 maggio

primed_slide_4-scaled
L'équipe del corso

Nell’ambito del progetto Primed che unisce 22 università italiane e straniere, il Centro di Ricerca sulle Relazioni Interculturali organizza il corso «Lo spazio trans-mediterraneo e il mondo islamico: l’integrazione nel contesto scolastico», giunto alla seconda edizione.

Il corso ha l’obiettivo di fornire competenze interculturali a dirigenti e docenti, con particolare attenzione alle pratiche socio-formative quotidiane nelle scuole. Verranno forniti strumenti interpretativi utili per analizzare e comprendere gli aspetti culturali, religiosi, pedagogici e didattici e per predisporre percorsi di educazione interculturale, in particolare relativi alla diversità religiosa. Un focus particolare sarà dedicato all’Islam, alle rappresentazioni e gli stereotipi ad esso legati, al fine di analizzare come la religione islamica è vissuta nello spazio scolastico, considerando anche le tematiche dell’inclusione e i rischi di estremismo.

Il corso si articolerà in sei moduli con pubblicazione settimanale dei materiali e delle lezioni online a partire da lunedì 17 maggio con termine l’11 luglio, per un totale di 25 ore riconosciute. La cadenza settimanale è solamente suggerita, sarà poi il singolo corsista, in base ai propri impegni, a scegliere il tempo di svolgimento, tenendo conto della data di chiusura del corso.

Direzione scientifica: prof.ssa Milena Santerini, Professoressa ordinaria di Pedagogia generale, direttrice del Centro di Ricerca sulle Relazioni Interculturali, Università Cattolica del Sacro Cuore; prof. Paolo Branca, Professore associato di Lingua e Letteratura Araba, Università Cattolica del Sacro Cuore

I docenti del corso sono: Romeo Astorri, Paolo Branca, Antonio Cuciniello, Maria Chiara Giorda, Anna Granata, Stefano Pasta, Sumaya Qader Abdel, Milena Santerini, Davide Tacchini.

I sei moduli tratteranno dei seguenti argomenti:
1.Educazione interculturale e pluralità religiosa
2.Musulmani d’Italia
3.Una didattica interculturale
4.La scuola alla prova delle differenze
5.Islam, genere e spazio pubblico
6.Prevenzione e contrasto di ogni forma di estremismo

Durante il corso verrà richiesto ai partecipanti di produrre un elaborato riguardante la progettazione di un’attività per contrastare l’analfabetismo religioso da inserire nel curriculum di educazione civica. Il testo di riferimento è Studenti musulmani a scuola. Pluralismo, religioni e intercultura, di A.Cuciniello, S. Pasta, S. (eds.), Carocci Editore, Roma, 2020.

Il corso è gratuito. Ai partecipanti verrà rilasciato un attestato. Per iscriversi compilare il form all’indirizzo shorturl.at/swAUV entro e non oltre il 7 maggio. Le iscrizioni seguono l’ordine cronologico in cui vengono effettuate, fino a esaurimento dei 300 posti disponibili.

Info: relazioni.interculturali@unicatt.it; https://primed-miur.it/

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi