Come capitalizzare questa esperienza? Per discuterne CSVnet e Ciessevi organizzano il convegno «Dal grande evento alla cittadinanza attiva» a Cascina Triulza

giovani

Mentre si avvicina la conclusione dell’Esposizione Universale, per fare un primo bilancio della partecipazione dei volontari a Expo 2015, CSVnet e Ciessevi organizzano il convegno «Dal grande evento alla cittadinanza attiva», in programma martedì 20 ottobre, alle 15, a Cascina Triulza. L’incontro sarà il punto di partenza per la futura capitalizzazione di questa esperienza in nuove forme di volontariato orientato alla cittadinanza attiva e alla tutela dei beni comuni.

Ecco il programma.

Ore 14.30-15: registrazione dei partecipanti (introduce Ivan Nissoli, presidente Ciessevi, Centro Servizi per il Volontariato-Città Metropolitana di Milano; conduce Carlo Baroni, giornalista del Corriere della sera)

Ore 15-16: Volontari nei grandi eventi: le esperienze di Expo Milano 2015 («Verso nuove forme di volontariato», Maurizio Ambrosini, docente di Sociologia dei processi economici all’Università degli Studi di Milano; «I volontari in Expo 2015, una fotografia», Anna Menghini, docente di Psicologia dinamica al Dip. di Filosofia, Pedagogia, Psicologia dell’Università di Verona; «Organizzare i volontari», Riccardo Guidi, Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Pisa; testimonianze dei volontari, contributi video)

Ore 16-16.30: Volontari nei grandi eventi: buone pratiche internazionali (Inghilterra, Jennyfer Byram, Senior Manager Team London Volunteering; Communities and Intelligence, Greater London Authority, contributo video; Fundacion Tarragona 2017, Elisabet Nacenti Merino)

Ore 16.30-17: «Nuovi orizzonti per coinvolgere i cittadini nelle varie forme di volontariato: la proposta dei Centri di Servizio per il Volontariato (Stefano Tabò, presidente CSVnet, Coordinamento Nazionale dei Centri di Servizio per il Volontariato)

Ore 17-18: Tavola rotonda: Carlo Bonomi dialoga con Expo spa (Davide Sanzi, Operations Division Deputy Director / HR & Organization Director), Unione Europea (Giancarlo Caratti, Deputy Commissioner General EU Expo Milano 2015), alcuni dei promotori dell’Autoconvocazione del Volontariato (Pietro Barbieri, Portavoce Forum Nazionale del Terzo Settore; Emma Cavallaro, Presidente Conferenza Permanente delle Associazioni Federazioni e Reti di Volontariato; Francesco Marsico, responsabile Area Nazionale Caritas Italiana; Marco Granelli, Assessore alla Sicurezza e coesione sociale, Polizia locale, Protezione civile e Volontariato Comune di Milano).

I Csv per i volontari in Expo

Riconoscendo l’esperienza acquisita negli anni nell’ambito della promozione del volontariato, nel 2014 Expo spa ha pensato di rivolgersi alla rete dei Csv per la gestione del Programma Volontari per Expo. Nel mandato istituzionale (legge quadro sul volontariato 266/91) i Centri di Servizio hanno anche la promozione del volontariato, oltre al sostegno delle attività delle organizzazioni. CSVnet e Ciessevi Milano, insieme ai 72 Centri di servizio italiani, hanno selezionato 7.500 volontari di breve periodo per animare il sito espositivo. Sono riusciti a sviluppare un percorso d’individuazione dei volontari, articolato e capillare sull’intero territorio nazionale, così da rendere protagonisti del Programma Volontari tutti coloro che, in ogni regione, hanno avuto voglia di spendersi in questa avventura.

Un team di orientatori, formato ad hoc, ha ricevuto e gestito le candidature dei cittadini in modo da consentire l’agire gratuito di 536 volontari al giorno per ognuno dei 13 periodi di servizio identificati da Expo 2015. Inoltre, durante i sei mesi dell’Esposizione Universale, 7 Team Leader hanno accompagnato, supportato e monitorato l’attività dei volontari sul sito espositivo, riferendo all’Ufficio Volontari di Expo 2015 spa che ha avuto il compito della gestione dei Volontari.

Ciessevi infine ha curato, per conto della Commissione Europea, la selezione e il supporto alla gestione di altri 840 volontari di breve periodo che in gruppi di 60 per ognuno dei 14 periodi di servizio hanno animato il padiglione Ue durante Expo 2015.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi