Progetto Arca onlus festeggia il Natale con le persone senza dimora nell’hub di via Tonale

clochard

Una cena speciale, un po’ di conforto, un piccolo regalo: così a Milano Fondazione Progetto Arca onlus “scalderà” la vigilia di Natale di 300 persone senza dimora. La grande tavolata delle Feste sarà allestita il 24 dicembre nei locali dell’hub di via Tonale, vicino alla Stazione Centrale, uno dei luoghi simbolo dell’accoglienza cittadina.

I volontari di Progetto Arca serviranno ai tavoli 300 ospiti senzatetto una cena di Natale tradizionale con antipasti, primo e secondo, per finire con il classico panettone accompagnato dalla crema di zabaione. La serata culminerà con la consegna dei doni. Ciascun ospite, infatti, riceverà in regalo uno zaino contenente un kit igienico e alcuni capi invernali: cappello, sciarpa e guanti, la maggior parte dei quali donati dai volontari della città di Leffe, in provincia di Bergamo. Un piccolo “esercito” del bene, capitanato dalla storica volontaria Antonia Bertoni, che ogni anno confeziona a mano qualche centinaio di capi di lana per regalarli alle persone senza dimora assistite da Progetto Arca.

La cena, inoltre, sarà allietata da un DJ della Bar Boon Band, che mixerà brani classici natalizi e alcuni successi del rock’n’roll internazionale.

A rendere possibile questo momento di festa, insieme a Progetto Arca, anche l’associazione di volontari Insieme si può fare, che fornisce abbigliamento invernale, Ferrovie dello Stato e Dopolavoro Ferroviario, che mettono a disposizione gli spazi.

Famiglie in grave difficoltà, persone senza dimora (tra cui sempre più giovani e anziani) e rifugiati provenienti da Paesi in guerra. Sono queste le fasce deboli della popolazione a cui Fondazione Progetto Arca onlus fornisce il primo aiuto. Nata nel 1994 dall’incontro di un gruppo di amici impegnati in attività di volontariato presso il rifugio per senzatetto di fratel Ettore Boschini, e dal loro desiderio di attivarsi per aiutare concretamente i più bisognosi, Progetto Arca opera a Milano (dove ha la sede principale), Roma, Napoli e Torino. Dalla prima attività, ovvero un centro di accoglienza per persone senza dimora con problematiche di dipendenza, l’offerta di Progetto Arca è molto cresciuta nel corso degli anni e, a partire dal 2005, è stato ampliato il servizio di accoglienza e sono nati numerosi progetti di sostegno alimentare e housing sociale per famiglie indigenti e profughi.  Nel 2014 ha distribuito nel complesso più di 1 milione di pasti e offerto più di 300mila posti letto.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi