Presentazione della prima edizione del riconoscimento dedicato al giornalista attivista dei diritti delle persone con disabilità

Franco Bomprezzi
Franco Bomprezzi

Sotto lo sguardo attento di un Franco Bomprezzi dipinto su un muro dall’artista Davide Ratzo Ratti, si svolgerà la presentazione della prima edizione del premio giornalistico intitolato al grande giornalista e comunicatore fiorentino scomparso il 18 dicembre 2014. L’appuntamento è per sabato 11 settembre alle 16, presso il Parco della Biblioteca Chiesa Rossa (via Domenico Savio 3), nel portico della biblioteca, e si svolgerà in tre momenti distinti: inaugurazione della terza edizione del Festival della Abilità, presentazione del Premio Bomprezzi con l’annuncio delle modalità di partecipazione per i giornalisti, disvelamento della poesia e dalla targa in Braille che racconta l’uomo, il giornalista e l’attivista dei diritti delle persone con disabilità.

Nato dalla volontà dell’associazione “Premio Bomprezzi” (www.premiobomprezzi.it), composta da amici e colleghi di Bomprezzi, per ricordare e valorizzare il lavoro da lui svolto a favore delle persone fragili, con e senza disabilità, il premio sarà rivolto a tutti i giornalisti che operano sul territorio italiano. Il focus del premio è il mondo della disabilità. Verranno premiati i servizi giornalistici pubblicati o andati in onda sul territorio italiano e verrà finanziato un progetto d’inchiesta da realizzarsi nel futuro prossimo. Sarà la presidente dell’associazione che organizza il premio, Simonetta Morelli, a dare il via ufficiale al concorso che vedrà in giuria, oltre il fratello di Franco, Marco Bomprezzi, e il fraterno amico e collega Gerardo Bombonato, 11 personalità del mondo della cultura italiana: Simonetta Agnello Hornby (scrittrice), Stefano Arduini (direttore di Vita), Claudio Arrigoni (cronista delle Paralimpiadi di Tokyo 2020), Alessandro Cannavò (caporedattore del Corriere della Sera e responsabile del blog InVisibili dedicato alla disabilità), Lella Costa (attrice), Matteo Flora (founder e CEO di The fool), Antonio Giuseppe Malafarina (scrittore, poeta e tra i massimi esperti di comunicazione della disabilità), Giovanni Parapini (Direttore di Rai per il Sociale), Enrica Roddolo (scrittrice e giornalista del Corriere della Sera), Marco Tarquinio (Direttore di Avvenire) e Silvia Vaccarezza (responsabile della rubrica del Tg2 «Tutto il bello che c’è»).

«L’elenco delle persone amiche di Franco e attive nel mondo della comunicazione della disabilità – spiega Simonetta Morelli, presidente dell’associazione Premio Bomprezzi – sono davvero tante e non potevamo inserirle tutte, ma ci auguriamo che questa sia la prima di molte edizioni».

La premiazione si terrà poi il 3 dicembre, Giornata mondiale della disabilità nel corso della quale amici, colleghi e rappresentanti del mondo istituzionale e non che ruota attorno alla disabilità potranno dibattere e confrontarsi in un evento che sarà anche l’occasione per presentare il “Primo rapporto Cittadini e Disabilità”.

Il premio Bomprezzi annovera le media partnership di Avvenire, Vita e del blog di Corriere della Sera InVisibili, che lo stesso Bomprezzi contribuì a creare.

Il Festival delle Abilità è una festa giunta alla terza edizione che ha come obiettivo dar voce ad artisti con e senza disabilità. L’edizione 2021 (11 e 12 settembre al Parco Chiesa Rossa di Milano dalle 16 alle 22) vedrà la partecipazione di numerosi artisti che daranno vita a incontri (tra i protagonisti Nadia Muscialini, autrice de il “Guaritore Infetto”, Claudio Arrigoni, il gruppo B.liver), musica (Marcello Gori, Jump Beyond, Pancake Drawer, Tizio Tiziano), performing art (Mechanics for Dreamers), animazione diffusa (Tusciò e Dopolavoro Stadera), scultura (Felice Tagliaferri) pittura (Ivan Tresoldi e Ratzo), teatro (ATIR e Andrea Bellati), yoga (Gian Piero Carezzato), mostre fotografiche (Giovanni Gianfranco Candida e Silvia Calderone), moda (Serpica Naro e Kechic), danza (Marco De Meo). Il Festival delle Abilità è anche un evento trasmesso sul web in diretta con servizio di trascrizione automatica (sottotitoli) sulla pagina facebook@FestivalDelleAbilità. Il programma completo FdA21 è consultabile dal sito https://festivaldelleabilita.org

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi