La Casa della Carità ospita Fundación Segretariado Gitano, Open Society Institute Sofia e Soros Foundation Romania in visita per il progetto transnazionale “Eu Inclusive”

Una visita di conoscenza e scambio con tre delle maggiori organizzazioni che si occupano di rom in Europa. L’ha organizzata la Casa della carità nell’ambito del progetto transnazionale “EU Inclusive”. Le delegazioni di Fundación Segretariado Gitano (Spagna), Open Society Institute Sofia (Bulgaria) e Soros Foundation Romania arriveranno a Milano per vedere da vicino la situazione dei rom nel nostro paese, conoscere nel dettaglio i progetti sociali più efficaci e confrontarsi con gli operatori della Casa. Il programma dei tre giorni prevede nel pomeriggio di martedì tre visite, una per ciascuna delegazione, in altrettanti insediamenti rom delle periferie milanesi. Mercoledì mattina, al Palazzo delle Stelline di corso Magenta 61, una serie di incontri illustrerà la condizione dei rom nel nostro paese mentre nel pomeriggio è prevista una visita alla Casa della carità in via Brambilla e la presentazione del lavoro svolto negli anni dalla fondazione. Giovedì, infine, la visita si concluderà nuovamente al Palazzo delle Stelline. La visita, che segue quelle di Madrid, Sofia e Bucarest, arriva al termine del progetto biennale “EU Inclusive” che si concluderà l’11 e il 12 giugno con il convegno “Rom e sinti, un’indagine nazionale”. In quell’occasione, la Casa della carità presenterà i risultati della prima indagine quantitativa sulla condizione di rom e sinti in Italia. Per maggiori informazioni: casadellacarita.org/eu-inclusive gitanos.org osf.bg soros.ro

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi