Nuova versione del sito di informazioni e cultura “ai margini”. Il giornale di strada, intanto, è arrivato a dare lavoro a 150 persone e collabora con il nuovo “Teatro di Milano”

Scarp de' tenis_dicembre 2012

Scarp de’ tenis, il mensile della strada, lancia il suo nuovo sito internet, completamente rinnovato: oltre a contenuti più ricchi e a una nuova veste grafica, presenta una più spiccata connessione con i social network, con la precisa volontà di allargare la cerchia di amici, sostenitori, lettori. E di condurre con loro un proficuo dialogo sui temi della lotta alla povertà e della promozione di una cultura di solidarietà.

Il sito presenta alcune voci tematiche (dedicate ai 17 anni di storia del giornale di strada, al progetto sociale, ai protagonisti della scrittura e delle vendite, alle sedi locali) e notizie in primo piano, tratte dai contenuti del mensile, dalla rubrica Radio Scarp (in onda ogni giorno su Radio Marconi), ma anche da altre fonti giornalistiche e web. Si propone dunque come dinamico interfaccia di un progetto sociale che ha la propria anima nelle persone senza dimora, o reduci da vicende di esclusione, marginalità e povertà.

I venditori e gli autori di Scarp, nel 2012, sono stati circa 150 persone, inserite nelle 11 redazioni che operano in tutta Italia (da Milano e Catania): nel giornale trovano un’opportunità – per molti stabile e continuativa, per altri più saltuaria – di lavoro, guadagno, espressione, accompagnamento sociale. Il progetto è promosso da Caritas Ambrosiana, da altre Caritas diocesane e da Caritas Italiana; Cooperativa Oltre svolge le funzioni di editore della rivista; all’iniziativa partecipano anche molti soggetti sociali (fondazioni, cooperative, associazioni) dei territori interessati.

Contestualmente al lancio del nuovo sito, è partita anche “Dov’è Mario?”, la nuova campagna di abbonamento a Scarp, “la rivista di strada che fa dormire in casa”. Ma a Milano e in molti territori Scarp si propone anche come soggetto di promozione culturale. Ultimo esempio, in ordine di tempo, è la collaborazione col “Teatro di Milano”, il nuovo palcoscenico della danza, inaugurato a Milano (nell’ex sala “Orione” in via Fezzan 11, angolo via Caterina da Forlì) lo scorso 3 febbraio. Grazie alla sensibilità sociale dei promotori della nuova iniziativa artistica, i venditori di Scarp saranno ospiti stabili della sala e potranno vendere la rivista agli spettatori, seguendo il nutrito cartellone degli appuntamenti di balletto e opera lirica che il Teatro di Milano ha programmato fino all’estate.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi