La storia, scritta e disegnata a partire dal 1959 da Luciano Bottaro, uno degli autori "storici" del fumetto italiano, viene ora ripubblicata sul settimanale per ragazzi dei Periodici San Paolo


Redazione

Tanta ironia e divertimento nell’epica medioevale de Il Castello dei sogni, la storia a fumetti scritta e disegnata da Luciano Bottaro. A partire da questa settimana il Giornalino, settimanale per ragazzi dei Periodici San Paolo, pubblica i nove episodi che compongono l’opera di uno degli autori “storici” del fumetto italiano. Un lavoro ampio iniziato nel 1959 e che Bottaro realizzò proprio per il Giornalino che lo propose nel 1998, Il Castello dei sogni risponde alla proficua e copiosa foliazione propria dei romanzi del genere, di cui Bottaro dà una lettura del tutto personale, piena di gag e simpatiche sortite di creature matte da legare.
Mille riferimenti al mondo fantastico di gnomi, draghi, pozioni e maghi impazziti: così il giullare Jolly e il menestrello Lionello si ritrovano a volare all’interno di un castello che i due strampalati alchimisti Articioff e Von Wurstel collaudano a loro spese. Le avventure non mancano, il divertimento è assicurato. Tanti i personaggi che costruiscono la storia: il professor Kaiser, la Bella risvegliata, i Nibekorti, l’Orlando curioso e l’acerrimo nemico, il dottor Moebius…
«È con piacere che riproponiamo questa straordinaria avventura che Luciano Bottaro ideò nel lontano 1959 e che grazie alla disponibilità del nostro settimanale riuscì a realizzare solo molti anni dopo – dichiara padre Stefano Gorla, direttore de il Giornalino -. Una storia dove Bottaro, con gusto e finezza, regala ai lettori tante piccole chicche sia grafiche sia letterarie, che è un piacere riscoprire».
Luciano Bottaro (1931-2006). Ha creato migliaia di storie e numerosissimi personaggi a fumetti come Baldo, Redipicche , i Postorici e il pirata Pepito. Amatissimo dai lettori de il Giornalino per il simpatico funghetto con il papillon giallo Pon Pon, le cui avventure sono state pubblicate anche sulle pagine di G Baby. Tanta ironia e divertimento nell’epica medioevale de Il Castello dei sogni, la storia a fumetti scritta e disegnata da Luciano Bottaro. A partire da questa settimana il Giornalino, settimanale per ragazzi dei Periodici San Paolo, pubblica i nove episodi che compongono l’opera di uno degli autori “storici” del fumetto italiano. Un lavoro ampio iniziato nel 1959 e che Bottaro realizzò proprio per il Giornalino che lo propose nel 1998, Il Castello dei sogni risponde alla proficua e copiosa foliazione propria dei romanzi del genere, di cui Bottaro dà una lettura del tutto personale, piena di gag e simpatiche sortite di creature matte da legare.Mille riferimenti al mondo fantastico di gnomi, draghi, pozioni e maghi impazziti: così il giullare Jolly e il menestrello Lionello si ritrovano a volare all’interno di un castello che i due strampalati alchimisti Articioff e Von Wurstel collaudano a loro spese. Le avventure non mancano, il divertimento è assicurato. Tanti i personaggi che costruiscono la storia: il professor Kaiser, la Bella risvegliata, i Nibekorti, l’Orlando curioso e l’acerrimo nemico, il dottor Moebius…«È con piacere che riproponiamo questa straordinaria avventura che Luciano Bottaro ideò nel lontano 1959 e che grazie alla disponibilità del nostro settimanale riuscì a realizzare solo molti anni dopo – dichiara padre Stefano Gorla, direttore de il Giornalino -. Una storia dove Bottaro, con gusto e finezza, regala ai lettori tante piccole chicche sia grafiche sia letterarie, che è un piacere riscoprire».Luciano Bottaro (1931-2006). Ha creato migliaia di storie e numerosissimi personaggi a fumetti come Baldo, Redipicche , i Postorici e il pirata Pepito. Amatissimo dai lettori de il Giornalino per il simpatico funghetto con il papillon giallo Pon Pon, le cui avventure sono state pubblicate anche sulle pagine di G Baby. – L’inserto – Si intitola L’uomo del mistero ed è in edicola dall’8 luglio il secondo dei tre fascicoli che il Giornalino propone in allegato gratuito in queste settimane. Si tratta di un classico della letteratura, I Promessi sposi nella versione a fumetti firmata da Claudio Nizzi e Paolo Piffarerio. L’ultimo supplemento, dal titolo Peste a Milano, uscirà il 15 luglio. I Promessi Sposi rappresenta un classico anche per la storia de il Giornalino. La loro prima pubblicazione, risalente al 1985, diede avvio, con altre, a un ampio filone di opere letterarie a fumetti, che ha consentito ai giovani di accostarsi con interesse e curiosità a testi di non sempre facile lettura. –

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi