Raccogliere cento anni di storia nazionale attraverso le foto fatte in casa dall'Unità agli anni Sessanta.�È il progetto del�Dipartimento per le politiche della famiglia, che invita�gli italiani a mandare i loro scatti entro il�15 settembre, in vista della Conferenza nazionale della famiglia che si terrà a Milano�il prossimo�novembre


Redazione

Il Dipartimento per le politiche della famiglia invita gli italiani a raccontarsi attraverso vecchi scatti di vita familiare: immagini intime e significative come la nascita dei figli, scene di vita casalinga, gite, feste, cerimonie.
Il progetto porta il nome di “Foto-famiglia” e punta a creare un grandissimo album della grande famiglia italiana dall’Unità d’Italia ai primi anni Sessanta del secolo scorso (1861-1961). L’invito arriva in concomitanza con la costruzione dei lavori della Conferenza nazionale della famiglia che si terrà a Milano dall’8 al 10 novembre e la cui linea guida sarà lo slogan “Famiglia. Storia e futuro di tutti”.
Ogni famiglia ha i propri scrigni di ricordi immortalati nelle immagini fotografiche, e il Dipartimento sprona a farli aprire e a condividerli: la raccolta andrà poi on-line sul sito internet dedicato alla Conferenza, dove si declinerà la parola famiglia nei suoi aspetti legati all’infanzia, agli anziani, all’emigrazione che ha caratterizzato tanta parte della vita di tante persone nel periodo in questione, alla disabilità, al lavoro, al tempo libero.
La partecipazione alla grande raccolta fotografica è libera, gratuita e aperta a tutti. Ogni partecipante potrà spedire un massimo di cinque fotografie entro il 15 settembre 2010, compilando un modulo che si può trovare all’interno del sito www.governo.it, attraverso il quale verranno fornite via via informazioni sul progetto in progress. Il Dipartimento per le politiche della famiglia invita gli italiani a raccontarsi attraverso vecchi scatti di vita familiare: immagini intime e significative come la nascita dei figli, scene di vita casalinga, gite, feste, cerimonie.Il progetto porta il nome di “Foto-famiglia” e punta a creare un grandissimo album della grande famiglia italiana dall’Unità d’Italia ai primi anni Sessanta del secolo scorso (1861-1961). L’invito arriva in concomitanza con la costruzione dei lavori della Conferenza nazionale della famiglia che si terrà a Milano dall’8 al 10 novembre e la cui linea guida sarà lo slogan “Famiglia. Storia e futuro di tutti”.Ogni famiglia ha i propri scrigni di ricordi immortalati nelle immagini fotografiche, e il Dipartimento sprona a farli aprire e a condividerli: la raccolta andrà poi on-line sul sito internet dedicato alla Conferenza, dove si declinerà la parola famiglia nei suoi aspetti legati all’infanzia, agli anziani, all’emigrazione che ha caratterizzato tanta parte della vita di tante persone nel periodo in questione, alla disabilità, al lavoro, al tempo libero.La partecipazione alla grande raccolta fotografica è libera, gratuita e aperta a tutti. Ogni partecipante potrà spedire un massimo di cinque fotografie entro il 15 settembre 2010, compilando un modulo che si può trovare all’interno del sito www.governo.it, attraverso il quale verranno fornite via via informazioni sul progetto in progress.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi