Convegno di formazione a Inzago alla presenza di direttori, ospiti ed esperti. Ampio spazio al confronto. È necessario iscriversi entro venerdì 12 marzo


Redazione

«Tra le strutture di una comunità parrocchiale un posto di grande rilievo assume la Sala della comunità»: questa affermazione contenuta nel Direttorio Cei Comunicazione e Missione (n. 53) del 2004 riconosce alla Sala della comunità un ruolo centrale tra le strutture pastorali e ai volontari che con essa collaborano il titolo di operatori della comunicazione sociale. Essi sono motore e sostegno di una parte importante della proposta culturale parrocchiale – dal cinema al teatro, alle conferenze – e portatori di una enorme responsabilità: l’impegno continuo alla formazione. Informarsi per informare il pubblico e per rendere la Sala della comunità una struttura culturale al passo coi tempi e competitiva nel mercato.
Nell’ottica di guidare i direttori e i volontari delle Sale della Diocesi in un percorso di formazione allargata a diversi temi caldi del settore, Acec diocesana, Itl-Settore Sale della comunità e l’Ufficio Comunicazioni sociali della Diocesi di Milano organizzano sabato 20 marzo una giornata di studio dal titolo “Da volontario ad animatore della Sala della comunità”. La giornata, dalle 10 alle 16 presso il Cinema “Nuovo Giglio” di Inzago, ruoterà attorno ai temi del profilo del volontario, dei rapporti interni al gruppo dei volontari e tra essi e il resto della comunità cristiana.
Interverranno, tra gli altri, don Gianluca Bernardini, collaboratore dell’Ufficio Comunicazioni sociali per la pastorale delle Sale della comunità, e alcuni direttori di Sale che condivideranno la loro personalissima esperienza. È previsto un ampio spazio di dialogo e la partecipazioni di altri ospiti ed esperti. Per iscriversi è necessario contattare Itl-Settore Sale della comunità (tel. 02.67131678, oppure e-mail: cinema@chiesadimilano.it) entro venerdì 12 marzo. «Tra le strutture di una comunità parrocchiale un posto di grande rilievo assume la Sala della comunità»: questa affermazione contenuta nel Direttorio Cei Comunicazione e Missione (n. 53) del 2004 riconosce alla Sala della comunità un ruolo centrale tra le strutture pastorali e ai volontari che con essa collaborano il titolo di operatori della comunicazione sociale. Essi sono motore e sostegno di una parte importante della proposta culturale parrocchiale – dal cinema al teatro, alle conferenze – e portatori di una enorme responsabilità: l’impegno continuo alla formazione. Informarsi per informare il pubblico e per rendere la Sala della comunità una struttura culturale al passo coi tempi e competitiva nel mercato.Nell’ottica di guidare i direttori e i volontari delle Sale della Diocesi in un percorso di formazione allargata a diversi temi caldi del settore, Acec diocesana, Itl-Settore Sale della comunità e l’Ufficio Comunicazioni sociali della Diocesi di Milano organizzano sabato 20 marzo una giornata di studio dal titolo “Da volontario ad animatore della Sala della comunità”. La giornata, dalle 10 alle 16 presso il Cinema “Nuovo Giglio” di Inzago, ruoterà attorno ai temi del profilo del volontario, dei rapporti interni al gruppo dei volontari e tra essi e il resto della comunità cristiana.Interverranno, tra gli altri, don Gianluca Bernardini, collaboratore dell’Ufficio Comunicazioni sociali per la pastorale delle Sale della comunità, e alcuni direttori di Sale che condivideranno la loro personalissima esperienza. È previsto un ampio spazio di dialogo e la partecipazioni di altri ospiti ed esperti. Per iscriversi è necessario contattare Itl-Settore Sale della comunità (tel. 02.67131678, oppure e-mail: cinema@chiesadimilano.it) entro venerdì 12 marzo.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi