Seconda edizione del calendario interreligioso realizzato con il Monastero di Bose


Redazione

“I giorni del dialogo 2011” è il calendario che Jesus, mensile di attualità e cultura religiosa dei Periodici San Paolo, propone in allegato con il numero in uscita il 1° ottobre. Per il secondo anno consecutivo il calendario è stato realizzato in collaborazione con il Monastero di Bose, la comunità monastica guidata da Enzo Bianchi. Il progetto è volto alla promozione del dialogo tra le religioni e alla comprensione della complessità di culture che scandiscono le dinamiche nel mondo contemporaneo. Il calendario, infatti, riporta di mese in mese le annotazioni delle principali festività e i tempi liturgici di cristiani, ebrei e musulmani, documentandoli con immagini fotografiche e didascalie che guidano alla lettura.
A presentare l’iniziativa, il servizio pubblicato sul numero di Jesus di settembre con l’intervista al priore della Comunità di Bose, Enzo Bianchi: «Si dice sempre, correttamente, che il primo passo del dialogo – ecumenico o interreligioso che sia – è la reciproca conoscenza. Anche fare memoria comune delle rispettive festività e dei diversi tempi liturgici è dunque un’azione ecumenica?» domanda Jesus al religioso, che risponde: «Conoscere quando e perché l’altro è in festa favorisce il dialogo. Se non so cosa fa soffrire o gioire il mio prossimo, se ignoro il motivo e le circostanze che rallegrano chi mi sta accanto, se trascuro il ricordo degli eventi che lo hanno amareggiato, come posso essere disposto a dialogare in profondità, a capire ciò che davvero gli arde nel cuore?».
Il calendario sarà in vendita dal 1° ottobre in edicola e in parrocchia in opzione d’acquisto a 2 euro in più rispetto al costo della rivista (4,5 euro). Si può prenotare al n. 02.48027575 o inviando una mail a vpc@stpauls.it. Gli abbonati possono richiederlo in omaggio specificando il codice cliente su una cartolina che troveranno all’interno del numero di ottobre. “I giorni del dialogo 2011” è il calendario che Jesus, mensile di attualità e cultura religiosa dei Periodici San Paolo, propone in allegato con il numero in uscita il 1° ottobre. Per il secondo anno consecutivo il calendario è stato realizzato in collaborazione con il Monastero di Bose, la comunità monastica guidata da Enzo Bianchi. Il progetto è volto alla promozione del dialogo tra le religioni e alla comprensione della complessità di culture che scandiscono le dinamiche nel mondo contemporaneo. Il calendario, infatti, riporta di mese in mese le annotazioni delle principali festività e i tempi liturgici di cristiani, ebrei e musulmani, documentandoli con immagini fotografiche e didascalie che guidano alla lettura.A presentare l’iniziativa, il servizio pubblicato sul numero di Jesus di settembre con l’intervista al priore della Comunità di Bose, Enzo Bianchi: «Si dice sempre, correttamente, che il primo passo del dialogo – ecumenico o interreligioso che sia – è la reciproca conoscenza. Anche fare memoria comune delle rispettive festività e dei diversi tempi liturgici è dunque un’azione ecumenica?» domanda Jesus al religioso, che risponde: «Conoscere quando e perché l’altro è in festa favorisce il dialogo. Se non so cosa fa soffrire o gioire il mio prossimo, se ignoro il motivo e le circostanze che rallegrano chi mi sta accanto, se trascuro il ricordo degli eventi che lo hanno amareggiato, come posso essere disposto a dialogare in profondità, a capire ciò che davvero gli arde nel cuore?».Il calendario sarà in vendita dal 1° ottobre in edicola e in parrocchia in opzione d’acquisto a 2 euro in più rispetto al costo della rivista (4,5 euro). Si può prenotare al n. 02.48027575 o inviando una mail a vpc@stpauls.it. Gli abbonati possono richiederlo in omaggio specificando il codice cliente su una cartolina che troveranno all’interno del numero di ottobre.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi