Per la festa di San Francesco di Sales, all’Istituto dei Ciechi di Milano il cardinale Scola dialoga col direttore del “Sole 24 Ore” Roberto Napoletano

Cardinale Scola_Varese

«Il giornalista che fa cronaca e confonde il verosimile con il vero non fa un buon lavoro. Purtroppo questa è una tentazione forte e frequente. E poi, se si vuole svolgere bene il proprio lavoro, ci si deve esporre. Non si può fare il bravo giornalista, il bravo politico, il buon vescovo, senza auto-esporsi». Parole rivolte dal cardinale Angelo Scola al folto gruppo di giornalisti che ha partecipato all’incontro augurale svoltosi in Curia il 22 dicembre scorso.

Il dialogo tra l’Arcivescovo e il mondo della comunicazione – iniziato già il 29 settembre dell’anno scorso, pochi giorni dopo il suo ingresso in Diocesi, – proseguirà sabato 28 gennaio in una circostanza estremamente significativa. In prossimità della ricorrenza di San Francesco di Sales (patrono dei giornalisti), il cardinale Scola rinnoverà infatti il tradizionale appuntamento con gli operatori dei mass media nell’incontro organizzato dall’Ufficio diocesano per le Comunicazioni sociali che si svolgerà presso l’Istituto dei Ciechi (via Vivaio 7, Milano), dalle 10.30 alle 12.30.

Nella prima parte dei lavori il cardinale Scola dialogherà con Roberto Napoletano, direttore del Sole 24 Ore, mente nella seconda parte interloquirà con i giornalisti presenti sulle tematiche della loro professione e sulla realtà della comunicazione. Al termine l’Istituto dei ciechi offrirà a tutti i partecipanti un “Aperitivo al buio”.

L’incontro è aperto a tutti, ma è necessario iscriversi telefonando al numero 02.8556240 o inviando una mail a comunicazione@diocesi.milano.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi