Sarà seguita su maxi-schermo anche dal carcere milanese la cerimonia di inaugurazione del Giubileo, trasmessa in mondovisione per la prima volta live con la tecnologia più avanzata a cura del Ctv

Porta Santa

Martedì 8 dicembre sarà seguita in diretta su maxi-schermo anche dal carcere milanese di Opera (oltre che dall’Ospedale Gemelli di Roma e, probabilmente, anche in Terra Santa, a Gerusalemme o a Betlemme), la cerimonia di apertura della Porta Santa in San Pietro, che inaugurerà il Giubileo della Misericordia e che sarà trasmessa in mondovisione per la prima volta live in “4k”, in ultra Hd. Lo ha annunciato il prefetto della Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede e direttore del Centro televisivo vaticano monsignor Dario Edoardo Viganò: «Dall’8 dicembre il Ctv produrrà tutti gli eventi papali in 4k», una tecnologia già utilizzata per la canonizzazione dei due Papi in Piazza San Pietro nel 2014 e dalla Galleria di Milano per la beatificazione di Paolo VI.

Diciannove le telecamere che riprenderanno l’evento, con l’ausilio di tre mezzi mobili di produzione. Il Ctv, ha ricordato ancora il direttore, ha cominciato a utilizzare l’Hd nel 2010 e il 3D nel 2011: «Nel 2013 abbiamo fatto un grosso investimento sull’archivio digitale, cercando di lasciare quanto più possibile materiale di qualità per quando la storia si farà sui documenti audiovisivi». Il progetto è consentire la visione di questo materiale d’archivio anche dal proprio computer, in bassa risoluzione. C’è poi l’archivio della Filmoteca Vaticana: «In collaborazione con la Normale di Pisa e l’Ente dello Spettacolo, stiamo trasferendo i fondi, custoditi in celle, in digitale, in modo da consentire di legare i filmati ai documenti». A spiegare la filosofia che muove l’impegno per l’aggiornamento tecnologico del Ctv, il direttore tecnico Stefano D’Agostini: «Non inseguiamo la tecnologia, cerchiamo di domarla e di metterla al servizio della potenza di ciò che dobbiamo comunicare».

La copertura della cerimonia di apertura della Porta Santa attraverso il satellite Eutelsat coprirà Europa, Africa, Sudamerica, Asia e Oceania: un esordio a tutto campo, dunque, per la diretta live in mondovisione in ultra Hd. La cerimonia verrà a messa a disposizione anche in Hd, il formato maggiormente fruibile da tutti. Tra i momenti forti delle immagini della cerimonia, che si avvalgono anche del supporto tecnologico della Sony, insieme al momento dell’apertura della Porta e al suo passaggio, D’Agostini ha menzionato la processione guidata dal Papa, che si snoderà lungo la navata centrale della Basilica fino ad arrivare all’Altare della confessione, luogo della Messa dell’Immacolata.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi