Hanno concorso 144 giornalisti con articoli, reportage, servizi tv. La premiazione sabato 14 dicembre nel municipio di Verona

Logo Ucsi

La dignità di un imprenditore che salva i propri dipendenti da una crisi aziendale, e quella di madri colpite dal disagio della disabilità, che ogni giorno lottano per conquistarsi uno scampolo di normalità. Il coraggio di “beati operatori di pace” che camminano su campi insanguinati da nuove guerre sante e quello di ragazze che al frastuono della modernità hanno preferito il silenzio di una vita consacrata. Storie che hanno contraddistinto la XIX edizione del Premio giornalistico nazionale “Natale Ucsi 2013”, promosso dall’Unione cattolica stampa italiana (Ucsi – Sezione Verona).

La giuria presieduta da don Bruno Cescon (direttore Ufficio comunicazioni sociali Conferenza episcopale Triveneto) ha riconosciuto il lavoro di chi «ha saputo portare alla luce» esperienze nascoste di solidarietà nel silenzio delle «periferie geografiche e spirituali».

Cinque le sezioni del Premio cui hanno concorso 144 giornalisti con articoli, reportage, servizi tv. I vincitori sono Elvira Serra (Corriere della sera), Daiana Paoli (Raiuno), il padre comboniano Carmine Curci, direttore responsabile dell’agenzia internazionale Misna, il giornalista Rino Bucci (Il Tirreno). Al ventiquattrenne Daniele Bellocchio la Targa Athesis dedicata ai talenti under 30. Cerimonia di premiazione sabato 14 dicembre (ore 11) nella Sala Arazzi del municipio di Verona.  

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi