Realizzato il sogno del fondatore, don Mario Galbiati. La “Casa di Maria”, che ospita i nuovi studi dell’emittente cattolica, è stata acquistata lo scorso inverno

di Enrico VIGANO'

Radio Mater

«Dopo 23 anni abbiamo dovuto lasciare la “Cappellina di Maria” in Arcellasco di Erba. Quanto ci è costato! Essa è stata – e non solo per noi – casa di preghiera, di fraternità e amicizia, luogo di adorazione diurna e notturna, di tanta devozione a Maria, che ci ha condotti a Gesù e alla Sua Chiesa». È stato certamente un cambio di sede sofferto quello che è stato costretto a compiere nei giorni scorsi don Mario Galbiati, fondatore di Radio Maria e di Radio Mater.

Sabato 7 settembre, un lungo corteo di oltre un centinaio di auto, pregando, ha accompagnato la statua della Madonna dalla storica Cappellina di Maria di Erba ad Albavilla (Como) in via XXV Aprile 1, nella “Casa di Maria”, l’edificio che ospita dal 5 settembre gli studi di Radio Mater. Ad attendere la Vergine il parroco don Alessandro Magni, il vicesindaco reggente Carlo Cairoli, il consigliere regionale Alessandro Fermi con gli amministratori locali, e numerosissimi fedeli, che hanno partecipato alla Santa Messa.

Con la nuova “Casa di Maria” ad Albavilla, don Mario, 83 anni (che lo scorso giugno ha festeggiato i 60 anni di sacerdozio), vede realizzarsi finalmente il sogno coltivato da quando fondò Radio Maria: riunire in un’unica struttura radio, Comunità di Maria e Cappellina.

La Cappellina è sempre stata, ed è, il cuore di Radio Mater: Qui si prega in diretta di giorno e di notte. La “Casa di Maria” di Albavilla è stata acquisita lo scorso inverno e solo grazie ai sacrifici di tanti ascoltatori e volontari è stato possibile ristrutturarla in pochi mesi, a tempo di record.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi