In mattinata il cardinale Scola celebrerà il rito con i detenuti della Casa di reclusione. Nel pomeriggio la celebrazione vespertina in Duomo

Venerdì santo

Venerdì 6 aprile è il giorno in cui la Chiesa fa memoria della morte in croce di Cristo. Nella tradizione ambrosiana è giorno strettamente aliturgico: non si celebra la Messa e non viene distribuita la Comunione eucaristica. 

Alle 8.15, nel Duomo di Milano, l’Arcivescovo presiederà l’Ufficio delle Letture, Lodi Mattutine e Ora Terza (diretta su Telenova e www.chiesadimilano.it).  A questo rito sono in particolar modo invitati i religiosi e le religiose.

Poi si recherà a Opera, dove alle 10 visiterà la Casa di reclusione e al termine celebrerà la Via Crucis con i detenuti e il personale carcerario.      

Alle 17.30 il cardinale Scola presiederà in Duomo la celebrazione vespertina della Passione e Deposizione del Signore (diretta su Telenova, www.chiesadimilano.it, omelia in differita su Radio Marconi alle 19). La celebrazione vespertina del Venerdì santo trova il suo vertice nell’annuncio della morte di Cristo in croce. La narrazione degli avvenimenti evangelici riprende esattamente dal punto in cui era stata interrotta il giorno precedente e prosegue fino al momento della sepoltura del Signore.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi