Al centro la figura di Pietro, invitati 18/19enni e giovani

di Ylenia SPINELLI

Seminario-di-Venegono

Sabato 14 dicembre, alle 20.45, i giovani della Diocesi sono attesi a Venegono per la tradizionale veglia in preparazione al Natale con la comunità dei seminaristi. Il titolo scelto quest’anno è “Non aveva mai visto un volto così bello” e si riferisce allo stupore di Pietro per la bellezza che Gesù comunica. La veglia, infatti, è tratta dal libro Simone chiamato Pietro di padre Mauro Giuseppe Lepori, abate generale dell’ordine cistercense. Al centro c’è la storia di amicizia tra Pietro e Gesù, dalla chiamata iniziale alla condivisione di tre anni, fino al ritrovo dopo la risurrezione. Pietro è conquistato dell’umanità di Gesù e pian piano capisce che la direzione della sua vita dipende da quella del Maestro, che il suo destino è quella Presenza: si tratta di un cammino di felicità e di scoperta di sé.

Un tema insolito per questi giorni di Avvento, ma che aiuterà i giovani a comprendere il vero significato del Natale: la Presenza che nasce tra noi, che attendiamo e che è venuta al mondo è il nostro Destino, è la pienezza della vita. «Immedesimarsi con la vicenda di Pietro – spiegano i seminaristi che hanno preparato la veglia insieme al padre spirituale don Ivano Tagliabue – permette a ciascuno di rifare il suo cammino e di scoprire, allo stesso modo del discepolo, come Gesù conduca una storia particolare di bellezza nella propria vita. Il Natale è la nascita di una Presenza che ha questa portata per la vita».

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi