Il Servizio giovani diocesani aderisce alla proposta mensile di primo annuncio attuata dalle Sentinelle del Mattino nella Basilica di Sant'Eustorgio, che si apre così alle Zone pastorali: la prima serata è per la I e la II

di Stefania CECCHETTI

Il Servizio giovani della Pastorale giovanile raccoglie l’invito di papa Francesco a diventare «Chiesa in uscita». E lo fa, tra le varie iniziative, anche facendo propria la proposta di primo annuncio delle Sentinelle del Mattino chiamata «Una luce nella notte». Il primo appuntamento è per la sera di sabato 13 dicembre, nella Basilica di Sant’Eustorgio, ed è rivolto in particolare ai giovani delle Zone pastorali I e II.

Le Sentinelle del Mattino non sono un movimento, come spesso si crede, ma un progetto per i giovani forte di un insieme di proposte di primo annuncio e nuova evangelizzazione. Nata nell’ambito della Pastorale giovanile della diocesi di Verona, sulla scorta dell’entusiasmo generato dalla Giornata mondiale della Gioventù del 2000, l’esperienza si è poi diffusa, col sorgere spontaneo di tante «fiaccole» di giovani in diverse città. A Milano, da ormai quasi 10 anni, il fulcro è in Sant’Eustorgio.

Fa notare Lukas, uno degli animatori di lungo corso a Milano: «L’esperienza delle Sentinelle non si pone in alternativa alle iniziative di Pastorale giovanile delle diocesi, in cui si inserisce, anzi si pone al servizio di queste, dando il proprio contributo perché ciascuno possa vivere più pienamente il Battesimo e la chiamata a evangelizzare. La serata in programma ne è un esempio». Non è la prima volta: già nel giugno del 2013, in occasione della Festa della fede della Zona I, si era sperimentata una serata rivolta ai giovani ambrosiani, gestita insieme alle Sentinelle e a Nuovi Orizzonti, movimento che propone analoghe esperienze di primo annuncio.

Le Sentinelle si ritrovano a Sant’Eustorgio ogni terzo sabato del mese per una serata di adorazione dell’Eucarestia. Verso le 22 si aprono le porte della chiesa e i giovani escono, in coppia, per fermare altri giovani per strada, invitandoli a entrare e a incontrare Gesù. Sulla porta li accolgono altre Sentinelle, che li invitano a scrivere una preghiera su un foglietto e a depositarla ai piedi dell’altare, prendendo in cambio un biglietto sul quale troveranno un versetto della Parola di Dio per loro. Nel frattempo le altre Sentinelle, sedute tra le panche, pregano silenziosamente e un gruppo si occupa dell’animazione con i canti.

Spiega Lukas: «Certamente ci sta a cuore fare in modo che tante persone incontrino Gesù, ma speriamo anche che i giovani impegnati attivamente scoprano che parlare di Gesù agli altri è possibile e che, addirittura, funziona. Noi ci impegniamo affinché possano sperimentare quel cambio di mentalità dall’essere cristiani della “domenica”, che vanno a messa, ma poi finisce lì, a veri e propri evangelizzatori».

Chiesa in uscita, Chiesa che si muove verso quel campo che è il mondo, come anche l’arcivescovo Scola non si stanca di ricordare. «Il bello è – aggiunge Paola, un’altra delle animatrici a Milano – che “uscire” è molto più facile di quanto si creda. I ragazzi che incontriamo possono avere reazioni diverse: ci sono quelli immersi nella “movida” del sabato sera, che ti liquidano in due parole, ma anche quelli che, inaspettatamente si fermano a parlare e poi entrano. Alla fine, nelle serate migliori, arriviamo a raccogliere più di 300 preghiere».

La Pastorale giovanile supporterà «Una luce nella notte» per tutto l’anno pastorale. Ogni terzo sabato del mese (in realtà il 13 dicembre è il secondo sabato, l’anticipo è dovuto alla vicinanza con il Natale), la serata sarà animata in collaborazione con la diocesi. Ogni volta saranno invitati i giovani di una particolare zona pastorale: il 13 dicembre cominceranno le Zone I e II; il 17 gennaio la Zona III; il 21 febbraio la IV; il 21 marzo la V; il 18 aprile la VI; il 16 maggio la VII.

Info: Servizio giovani di Pastorale giovanile, c/o Centro pastorale ambrosiano (via S. Carlo 2, Seveso; tel: 0362.64.75.00; giovani@diocesi.milano.it; milano@sentinelledelmattino.org)

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi