Chiesa in Expo lancia un’iniziativa attraverso i propri social network: ogni giorno una frase dell’enciclica abbinata a un’immagine proposta nel padiglione della Santa Sede all’Expo. In collaborazione con la Fisc, partecipano anche i settimanali diocesani

di Marta ZANELLA

Laudato si'

Ogni giorno una frase e un’immagine, per riflettere sulla «cura della nostra casa comune, la Terra», con le parole dell’Enciclica Laudato si’. È la campagna social lanciata da Chiesa in Expo sui propri strumenti di comunicazione in rete: ogni mattina l’ExpoBlog della Caritas pubblica un passaggio dell’Enciclica “verde” di papa Francesco, accompagnata da uno degli scatti che fanno parte dell’onda fotografica, tra i quattro momenti di riflessione proposti nel percorso del padiglione della Santa Sede all’Expo.

La parete fotografica racconta in tre sezioni principali i problemi e le sfide a cui va incontro l’uomo quando rompe l’alleanza col Dio creatore (conflitti, disequilibrio e de-creazione) e rappresentano la fame dell’uomo, materiale e spirituale, le ferite del corpo, del cuore, della mente, del creato.

L’iniziativa vuol far riflettere anche attraverso i social network, luoghi dove solitamente le informazioni corrono veloci sfuggenti, e dove le persone cercano prevalentemente lo svago. Attraverso l’hashtag #LaudatoSi i contenuti dell’Enciclica e dei temi che la Chiesa sta portando all’Expo saranno così presenti e condivisi su Facebook e Instagram (sulla pagina ufficiale Chiesa in Expo) e su Twitter (con gli account @caritasinexpo e @expoholysee).

La campagna avrà vita anche sulla carta, grazie alla collaborazione con la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), che ogni settimana proporrà sui settimanali diocesani d’Italia una delle immagini abbinata a un passaggio dell’Enciclica.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi