Progetti dedicati al sostegno di anziani e ragazzi a Betlemme, e per far fronte all’emergenza abitativa nella Città Vecchia di Gerusalemme

Gerusalemme

Il pellegrinaggio in Terra Santa «è stato un grande dono per la Chiesa, e ne rendo grazie a Dio». Lo ha detto Papa Francesco nell’udienza di mercoledì 28 maggio. Il Papa ha ripercorso, davanti a 35 mila persone raccolte in Piazza San Pietro, le tappe salienti del viaggio in quella «terra benedetta, che ha visto la presenza storica di Gesù e dove si sono verificati eventi fondamentali per l’ebraismo, il cristianesimo e l’islam». Il Papa poi ha rinnovato la cordiale riconoscenza al Patriarca Fouad Twal, ai vescovi dei vari riti, ai sacerdoti e ai francescani della Custodia di Terra Santa: «Questi francescani – ha sottolineato – sono bravi! Il loro lavoro è bellissimo».

«Questo pellegrinaggio in Terra Santa – ha affermato il Santo Padre – è stato anche l’occasione per confermare nella fede le comunità cristiane, che soffrono tanto, ed esprimere la gratitudine di tutta la Chiesa per la presenza dei cristiani in quella zona e in tutto il Medio Oriente. Questi nostri fratelli sono coraggiosi testimone di speranza e di carità, sale e luce in quella terra, con la loro vita di fede e di preghiera, e con l’apprezzata attività educativa e assistenziale, essi operano in favore della riconciliazione e del perdono, contribuendo al bene comune della società».

Questo viaggio e le parole del Papa tornano a porre l’attenzione sulle iniziative della Custodia di Terra Santa in area socio-educativa. Compito dei francescani è anche quello di occuparsi non solo della conservazione dei Luoghi Santi, ma anche della comunità cristiana (e non solo) residente in Medio Oriente.

A Betlemme, l’associazione “Pro Terra Sancta”, Ong della “Custodia di Terra Sancta”, ha due progetti rivolti ai bambini e gli anziani che vi risiedono. L’obiettivo del primo progetto è di sostenere l’educazione dei bambini più bisognosi e con problemi di apprendimento, oltre a fornire loro gli aiuti e le cure mediche essenziali. Il secondo consiste in un programma stabile di sostegno agli anziani, per far fronte alle emergenze più immediate legate principalmente all’acquisizione di apparecchiature mediche e medicine, oltre che a sostenere le spese per interventi in ospedale e successive cure mediche.

Un altro progetto molto importante è “Pietre della memoria. Una casa per i cristiani di Gerusalemme”. Gli interventi previsti coinvolgono staff italiano e locale e si concretizzano in azioni di risanamento, ristrutturazione, manutenzione, e formazione di manodopera a Gerusalemme Est ed in Cisgiordania. Il progetto è sostenuto da Claudia Koll che ha accettato da pochi mesi di fare da testimonial.

Lo scorso luglio 2013 sono state consegnate agli abitanti della Città Vecchia di Gerusalemme Est le prime 35 case ristrutturate. L’Ufficio Tecnico della Custodia di Terra Santa ha messo a disposizione 50 operai per realizzare l’opera consistente nel rifacimento di 35 sistemi idrici, 15 impianti generali di adduzione e scarico. In questo modo sono notevolmente migliorate le condizioni di vita e abitative di oltre 100 famiglie che sono state educate ad evitare sprechi d’acqua e ad un uso razionale della stessa. L’iniziativa ha inoltre fornito un’opportunità di apprendistato per operai appartenenti alla comunità.

Per conoscere sostenere i progetti: www.proterrasancta.org.

I luoghi dove si attuano i progetti di conservazione e quelli di supporto alle comunità locali si potranno visitare nel contesto del programma del pellegrinaggio proposto con la collaborazione di padre Gianfranco Pinto Ostuni, direttore dell’Ufficio Pellegrinaggi della Custodia di Terra Santa e con i padri dello Studium Biblicum Franciscanum.

Per sapere la quota di iscrizione, avere altre informazioni e iscriversi al pellegrinaggio, e-mail: a.colombi@proterrasancta.org.

Per sostare e pregare sui Luoghi Santi e allo stesso tempo conoscere i progetti di conservazione e incontrare le pietre vive di Terra Santa, e-mail: m.mezzera@proterrasancta.org.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi