In una conferenza stampa lunedì 17 ottobre a Villa Sacro Cuore di Triuggio. Le opere che compongono il libro liturgico saranno poi esposte a Milano

Evangeliario di Ariberto

Lunedì 17 ottobre, alle 12, il cardinale Dionigi Tettamanzi e l’Arcivescovo di Milano cardinale Angelo Scola presentano il nuovo Evangeliario Ambrosiano nel corso di una conferenza stampa che si terrà presso Villa Sacro Cuore di Triuggio, la casa di spiritualità in cui dal mese scorso risiede l’Asrcivescovo emerito.

L’Evangeliario è il libro liturgico più solenne, in quanto raccoglie i quattro Vangeli: la loro lettura durante la celebrazione della Messa è uno dei momenti cardine della liturgia cristiana.

Nel corso della conferenza stampa verranno mostrate alcune delle opere che compongono l’Evangeliario, nelle quali la Parola del Signore è rappresentata da artisti contemporanei: Giovanni Chiaramonte, Nicola De Maria, Mimmo Paladino, Ettore Spalletti, Nicola Samorì e Nicola Villa (tutti provenienti prevalentemente dalla pittura, con l’unica eccezione di Chiaramonte, noto fotografo).

Tutte le tavole saranno poi visibili da sabato 5 novembre a domenica 11 dicembre 2011 nella mostra “La bellezza nella Parola: il nuovo Evangeliario Ambrosiano e capolavori antichi” che da Palazzo Reale a Milano proseguirà alla Galleria San Fedele con l’esposizione dei bozzetti preparatori delle opere degli artisti e alla chiesa di San Raffaele con opere realizzate per l’occasione che illustrano il rapporto con il culto e la liturgia.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi