Stanziati i primi 10 mila euro per gli interventi d’urgenza. Il direttore Luciano Gualzetti: «Non lasciamo soli i nostri fratelli»

terremoto Ecuador

«Siamo tutti parte di un’unica famiglia umana: non lasciamo soli i nostri fratelli in Ecuador in questo momento così difficile».  Lo dice il direttore di Caritas Ambrosiana Luciano Gualzetti, annunciando lo stanziamento dei primi 10 mila euro e avviando nella Diocesi di Milano una campagna di raccolta fondi a favore del Paese sudamericano colpito dal terremoto.

Sabato 16 aprile un sisma di magnitudo 7,8 gradi della scala Richter ha colpito intorno alle 19 locali la costa nord dell’Ecuador, nel cantone Muisne, a circa 170 km a nord-ovest della capitale Quito. L’epicentro è stato registrato a una trentina di km a sud-est di Muisne, zona turistica e dedita alla pesca. A oggi il Ministero della Sicurezza ecuadoregno annuncia un bilancio provvisorio di 507 morti, centinaia di persone ancora disperse, oltre 4.500 feriti e numerosi danni ad abitazioni, scuole e infrastrutture. Il governo ecuadoregno ha dichiarato lo stato di emergenza nelle province di Esmeraldas, Santo Domingo, Manabí, Guayas, Los Ríos e Santa Elena.

Monsignor Walter Heras Segarra, vescovo di Zamoran e presidente della Pastoral Social Caritas Ecuador, ha subito inviato un messaggio di vicinanza e solidarietà alle persone colpite e alle loro famiglie. Il segretario esecutivo di Caritas Ecuador, Mauricio Lopez, ha confermato l’impegno della Caritas locale, attraverso la partecipazione ai tavoli di emergenza organizzati dallo Stato e il coinvolgimento delle Caritas delle diocesi colpite per portare i primi aiuti e rilevare i bisogni più urgenti.

A causa delle piogge delle ultime settimane e dei tremendi effetti del sisma, molte strade sono inagibili ed è difficile raggiungere le zone colpite. Caritas Ecuador e il network di Caritas Internationalis stanno raccogliendo le informazioni necessarie, iniziando dalle località di Chamanga, Tabuga e San Isidro, per predisporre nelle prossime settimane un intervento articolato.

Caritas Italiana – che già da diversi anni collabora con Caritas Ecuador con il sostegno alle attività istituzionali e la realizzazione di micro progetti di sviluppo in tutte le diocesi del paese – ha messo a disposizione di Caritas Ecuador un primo contributo di centomila euro per gli interventi di urgenza.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi