In occasione della prima catechesi quaresimale dell’Arcivescovo, alle 20 dalla piazza inediti effetti visivi sulla Cattedrale e musica di sottofondo

di Luisa BOVE

Occhi puntatati sul Duomo di Milano alle 20 in punto di martedì 28 febbraio per ammirare la cattedrale sotto una nuova luce. Grazie a un video mapping (una tecnica di videoinstallazione) sull’imponente facciata gotica si potranno ammirare effetti luminosi, e non solo, con una musica classica moderna di sottofondo. «Per la prima volta», dice mons. Gianni Zappa, Moderator Curiae, «si è voluto ragionare sulla struttura del Duomo in termini dinamici e vivi. Vogliamo rappresentare il Duomo come protagonista della città: uno spazio vivo, non un contenitore». In una parola, la cattedrale si conferma come «anima della città».

Per questo la diocesi ha accolto di buon grado la proposta artistica di luci, suoni e colori. Ad allestire e finanziare l’evento (costato circa 50 mila euro) è IGPDecaux, in collaborazione con Ammiro Y2K, i cui esperti hanno trascorso una notte intera al lavoro «per mappare la superficie del Duomo» al fine di realizzare il gioco di proiezioni.

«Si tratta di un evento creativo nel quale abbiamo creduto molto», assicura Elena Cerrato di Ammiro Y2K, società di marketing e comunicazione, «martedì sera il Duomo si renderà visibile a tutti i cittadini che saranno in piazza».

IGPDecaux collabora con la Diocesi di Milano fin dagli anni Ottanta con mons. Arosio per le Nuove Chiese, ricorda l’amministratore delegato Fabrizio du Chène de Vère, «ma questa è un’occasione speciale», assicura. «Sono proiezioni ecologiche e per nulla invasive per la preziosa facciata, il nostro infatti non è un intervento pubblicitario». Pur restando sulla piazza, si avrà la sensazione di essere in Duomo: «La facciata “sparirà” e sarà come entrare in cattedrale».

Quella del video mapping è una tecnica particolare dove «il Duomo diventa fonte, non schermo». L’evento, che coinciderà con la prima tappa del cammino catechetico di Quaresima sulla Via Crucis tenuta dal cardinale Angelo Scola, non sarà replicato. Chi vorrà vederlo dovrà recarsi in piazza Duomo martedì prossimo. La proiezione sarà alle otto di sera e durerà 6 minuti, quindi sarà ripetuta ogni 20 minuti, ma sospesa durante il quaresimale, per tornare a proiettarla solo al termine, così da evitare che anche la musica possa disturbare a chi all’interno della cattedrale starà pregando e meditando.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi