Per l’occasione sarà svelata una lapide dedicata a chi ha sostenuto i lavori di ristrutturazione (ormai quasi ultimati) dei nuovi ambienti della Comunità Propedeutica e del Biennio Teologico

di don Roberto ROSSI
Economo Generale

Nuovi ambienti Seminario

Sono quasi ultimati i nuovi ambienti della Comunità Propedeutica e del Biennio Teologico presso il Seminario di Venegono, in quella parte della sede che era chiamata "Liceo", che ha visto nel passato la presenza dei seminaristi liceali e poi quelli del ginnasio, delle medie e della Comunità Propedeutica, senza dimenticare quelli della Scuola Vocazioni Adulte…

Chi ha vissuto nel passato in questi spazi da giovane seminarista certo faticherà a riconoscerli poiché la ristrutturazione, soprattutto con la creazione delle camere, ha radicalmente cambiato l’interno, a partire dal grande dormitorio del secondo piano. L’osservanza delle norme in materia di sicurezza e prevenzioni incendi, di contenimento energetico, l’installazione dei nuovi impianti, hanno comportato soluzioni che di fatto hanno “rimpicciolito” ambienti originariamente molto ampi, rendendo il tutto più confortevole e più a “misura d’uomo”.

E così l’opera di ristrutturazione del maestoso Seminario di Venegono, iniziata negli anni Ottanta dello scorso secolo (e non ancora terminata!) arriva a un’altra importante tappa… Continua pure la grande opera educativa, molto più impegnativa, ancor prima che in Seminario, già presso le nostre parrocchie: soprattutto per suscitare nuove e coraggiose risposte alla chiamata del Signore al sacerdozio, ma anche per rinsaldare il legame con il Seminario diocesano pure attraverso la generosità che ha dato sostanza alla Provvidenza divina, che mai è mancata.

Anche in questo ultimo gravoso impegno economico si è distinta la generosità della Diocesi. In particolare si è grati alle comunità cristiane di Saronno che, proseguendo una tradizione di significativa relazione con la realtà del Seminario diocesano (per quasi cinquant’anni presente nella loro città), hanno dato un consistente contributo per far fronte alle spese di questo ultima opera. Come pure è da menzionare l’elargizione della Fondazione Cariplo che ha rinnovato il benefico rapporto con la Chiesa ambrosiana e in particolare con il Seminario. Non sono però da dimenticare le donazioni da parte di sacerdoti e laici che hanno espresso, al di là della consistenza delle loro offerte, un affetto e una stima assai preziosa. A questi e ai due grandi benefattori è stata dedicata una lapide commemorativa nel quadriportico del Biennio (bisogna abituarsi a chiamarlo così!).

Per arrivare al traguardo mancano ancora fondi e quindi serve un ultimo sforzo da parte di tutti. Di qui l’appello a persone o realtà della nostra comunità diocesana che possono donare al Seminario quanto è nella loro disponibilità. Un invito rivolto soprattutto alla parrocchie affinché, come ha sollecitato anche il Vicario generale, non dimentichino di celebrare la Giornata per il Seminario nel prossimo settembre, appuntamento istituito da Pio XI nel 1928 proprio a sostegno della costruzione del grande Seminario di Venegono.

Infine, a tutti coloro che in questi mesi a vario titolo (dai dipendenti del Seminario ai competenti Uffici della Curia Arcivescovile, dai professionisti alle maestranze) hanno lavorato per la buona riuscita dell’opera, va il sincero ringraziamento del Seminario.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi