Circa 8 mila fedeli hanno partecipato alla solenne celebrazione diocesana del Corpus Domini presieduta dall'Arcivescovo: «Abbiamo camminato seguendo il Santissimo Sacramento e professando Gesù presente e vivo». On line la sua omelia

di Simona BRAMBILLA

Corpus Domini

«Abbiamo portato adoranti Gesù sacramentato in processione nel cuore della nostra città – dice il cardinale Scola -. Lo abbiamo fatto perché Egli benedica Milano e perché i milanesi possano adorare Gesù, vero Dio e vero uomo, realmente presente nel Santissimo Sacramento. Umilmente fieri e grati di appartenere al nuovo popolo di Dio che attraversa la storia, abbiamo camminato seguendo il Santissimo Sacramento e professando Gesù presente e vivo, forza che rinvigorisce ogni uomo».

Erano circa 8 mila i fedeli che ieri sera hanno partecipato alla Processione eucaristica diocesana del Corpus Domini, presieduta dall’Arcivescovo. C’erano rappresentanti delle parrocchie, i Ministri straordinari della Comunione eucaristica, i membri delle Confraternite del Santissimo Sacramento e delle altre confraternite, i rappresentanti dei Ministranti e i membri dei Gruppi liturgici; giovani, adulti, anziani, famiglie con bambini, persone disabili. Presenti anche le associazioni di volontariato, i Corpi accademici dell’Università Cattolica e le Istituzioni civili, col vicesindaco di Milano Maria Grazia Guida, Bruno Dapei in rappresentanza della Provincia e molti consiglieri regionali.

Una serata intensa e molto sentita, come è nella tradizione del Corpus Domini, avvenimento molto significativo per la vita della comunità ambrosiana. “Perseveranti nello spezzare il pane” era il tema della celebrazione, a simboleggiare che è la comunità stessa che si sente unita nella professione di fede, nella carità fraterna, nel testimoniare il Signore Gesù e a trovare il suo alimento alla mensa della Parola e dell’Eucaristia. È stata anche l’occasione per ringraziare il Signore per le giornate del VII Incontro Mondiale delle famiglie e, in particolare, il Santo Padre che ha voluto visitare Milano e condividere significativi momenti di riflessione e di preghiera.

La celebrazione è cominciata nella Basilica di San Carlo al Corso, in corso Vittorio Emanuele, dove l’Arcivescovo ha presieduto la Santa Messa. La chiesa era gremita, molti i fedeli che non sono riusciti a trovare posto, ma hanno seguito comunque la celebrazione dall’esterno. Erano presenti molti degli oltre 5 mila volontari di Family 2012, riconoscibili grazie alle magliette ufficiali.

Al termine della messa ha avuto inizio la Processione, che ha percorso Corso Vittorio Emanuele, Piazza San Babila, Corso Europa, Piazza Fontana, Via Arcivescovado e si è conclusa in Duomo. In ordine vi erano: i gonfaloni civici, i sacerdoti concelebranti, i canonici del Duomo, i vescovi ausiliari, i membri degli ordini cavallereschi, il baldacchino con il Cardinale che portava il Ss. Sacramento, i volontari di Family e migliaia di fedeli. In Duomo il Cardinale ha infine tenuto l’omelia e ha impartito la sua benedizione eucaristica.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi