La meditazione dell’Arcivescovo sull’esperienza dell’amore ha concluso il ciclo di Esercizi spirituali d’Avvento nella Basilica di Sant’Ambrogio. On line audio e video

Scola_Esercizi Avvento 2011

Questa sera, nella Basilica di Sant’Ambrogio, il cardinale Angelo Scola è intervenuto all’incontro conclusivo degli Esercizi spirituali d’Avvento rivolti ai giovani e agli universitari di Milano. A loro l’Arcivescovo ha parlato della “festa della vita”, che trova la sua pienezza nell’esperienza dell’amore. Domani in mattinata on line audio e video della meditazione del Cardinale.

Organizzati dalla Pastorale giovanile diocesana sul tema “L’attesa e il compimento”, gli Esercizi spirituali hanno rappresentato un’importante tappa di preparazione al Natale e un’occasione significativa di ascolto della Parola. Il tema scelto si è proposto come riflessione sul tempo, nel suo scorrere dal passato verso il futuro e, appunto, da un’attesa a un compimento. In modo particolare, quest’anno il tempo per la Chiesa ambrosiana è scandito dall’avvicinamento all’Incontro mondiale delle famiglie, che vedrà la presenza a Milano di Benedetto XVI.

La famiglia, il lavoro e la festa – tema dell’Incontro mondiale – sono stati oggetto di ogni singola meditazione proposta ai giovani. A precedere la meditazione dell’Arcivescovo sono state lunedì 14 novembre quella di monsignor Erminio De Scalzi, Vicario episcopale per la città di Milano, sulle “radici” che la famiglia rappresenta per un giovane, e martedì 15 novembre quella di monsignor Carlo Redaelli, Vicario generale, sul lavoro e lo studio, questioni decisive da qui passa l’impegno della vita quotidiana, la progettazione dei significati del vivere e lo stile sobrio di giorni più autentici.

Terza meditazione (video)

Scarica l’audio della terza meditazione

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi