La Chiesa di Milano accoglie gli studenti universitari (con particolare riguardo per quelli fuori sede) presso la Basilica alle 20.45 per una veglia di preghiera

Battesimo ambrosiano 2012

Moltissimi giovani, presenti o lontani dalle comunità parrocchiali, frequentano le numerose università diffuse nel territorio della Diocesi (solo nella città di Milano ci sono 11 atenei con una popolazione studentesca di oltre 180 mila unità).

Il panorama universitario milanese in questi ultimi anni registra una notevole evoluzione per quantità di persone, diversificazione di esperienze e mobilità di appartenenza. La popolazione giovanile universitaria si è notevolmente differenziata: ci sono studenti che appartengono alle nostre comunità, studenti cosiddetti “fuori sede” provenienti da numerose regioni (circa 40 mila) e studenti provenienti dall’estero (circa 7 mila). La Pastorale giovanile, che raccoglie solo un aspetto della Pastorale universitaria, sente l’urgenza di investire, in modo più ampio di quanto non abbia fatto nel passato, nella pastorale a favore degli studenti universitari e dei giovani docenti.

La veglia di preghiera denominata “Battesimo Ambrosiano”, in programma mercoledì 17 ottobre, alle 20.45, nella Basilica di San Simpliciano, vuole esprimere il desiderio della Chiesa di Milano di accogliere i giovani universitari che per motivi di studio sono chiamati a lasciare le famiglie e le comunità cristiane di origine. Si usa il termine “Battesimo” perché questa veglia introduce in una nuova famiglia cristiana, con relazioni da creare e una nuova appartenenza da vivere; con l’aggettivo “ambrosiano” si evidenzia l’inserimento in una tradizione di una Chiesa particolare, con un proprio rito e una storia da conoscere e valorizzare.

Per questo motivo ogni anno la veglia si svolge in una delle principali chiese presenti nella città di Milano, per conoscerne la storia, l’arte e soprattutto le figure spirituali che l’hanno “edificata”, con l’augurio sono che da questa veglia i giovani universitari possano sperimentare la maternità della Chiesa attraverso persone e iniziative che li aiutino a crescere nella vita spirituale.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi